Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Mutui facili da ottenere per dipendenti pubblici: 300 mila euro con tan 2,95%

Mutui facili da ottenere per dipendenti e pensionati pubblici

Requisiti legali, capacità di rimborso, definizione del piano di ammortamento e presentazione di garanzie adeguate. Queste sono solo alcuni degli aspetti da prendere in considerazione quando si richiede un mutuo. E spesso si rischia, nonostante la presenza di un reddito dimostrabile, di vedersi rifiutare la richiesta.

Ma non è sempre così. Nonostante la crisi economica e i requisiti sempre più stringenti imposti dalle banche, gli appartenenti al comparto pubblico hanno un accesso agevolato al credito. Si tratta dei mutui Inps ex Inpdap, linee di credito concesse dall’Inps agli iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici (ufficio che in seguito alla soppressione dell’Inpdap si occupa di tutte le pratiche relative al settore pubblico).

Mutui facili da ottenere Inps ex Inpdap: condizioni e importi finanziabili

In base a quanto stabilito dal Regolamento Mutui Inps, i finanziamenti possono essere concessi per tre finalità, alle quali corrispondono altrettanti importi massimi finanziabili.

  • Per acquisto o assegnazione da società cooperative in proprietà divisa, costruzione in proprio, completamento o ampliamento su terreno di proprietà della prima casa è possibile ottenere fino a 300 mila euro.
  • Per l’esecuzione di lavori di manutenzione (sia ordinaria che straordinaria), adattamento, ampliamento o ristrutturazione della prima casa si possono finanziare spese pari al massimo al 40% del valore attribuito all’immobile in sede di perizia. In ogni caso non è possibile superare la soglia dei 150 mila euro.
  • Per l’acquisto o costruzione in proprio di un box o di un posto auto, da utilizzare come pertinenza della casa di proprietà è previsto un importo massimo finanziabile di 75 mila euro. Per ottenere il finanziamento è fondamentale che il box o posto auto non disti più di 500 metri dall’alloggio cui si riferisce.

Va precisato che ai fini dell’accesso al credito, la casa di proprietà del richiedente deve essere l’unica in suo possesso e non deve essere considerata abitazione di lusso, ai sensi del DM 2 agosto 1969 n. 1072. Il tasso di interesse può essere fisso al 2,95% o variabile in base all’Euribor a 6 mesi maggiorato di 200 punti base.

Mutui facili da ottenere ex Inpdap: come presentare domanda sul sito inps.it

Ma come ottenere i mutui Inps ex Inpdap? La domanda, redatta sull’apposito modulo online, deve essere inviata per  via telematizzata, all’interno delle finestre temporali predisposte dall’Istituto: dal 1° al 10 gennaio, dal 1° al 10 maggio e dal 1° al 10 settembre.

Hanno accesso al finanziamento esclusivamente agli iscritti in attività di servizio con contratto a tempo indeterminato e ai pensionati iscritti da almeno un anno alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali.

L’iscritto e gli altri componenti il nucleo familiare inoltre non devono risultare proprietari di nessun’altra abitazione sita sul il territorio nazionale, oltre a quella oggetto di mutuo.