Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Mutui BNL: quali sono le offerte più convenienti?

Mutui BNL acquisto prima casa: analisi dell’offerta

La contrazione dei tassi di interesse, frutto delle nuove politiche monetarie della Banca Centrale Europea, ha reso più competitiva l’offerta mutui. A detta di numerosi analisti sarebbe questo il momento giusto per sottoscrivere un nuovo finanziamento o rinegoziare un precedente mutuo grazie alla surroga. Abbiamo quindi deciso di prendere in esame le proposte mutui BNL, ente convenzionato Inpdap che assicura, tra l’altro, specifiche linee di credito riservate a dipendenti e pensionati pubblici.

Mutuo prima casa, dal tasso fisso al variabile con limite

BNL presenta mutui adatti a diverse esigenze e capacità di rimborso. Vi sono prodotti a tasso fisso, mutui che invece sfruttano l’andamento del mercato con un tasso variabile, e altre soluzioni intermedie. Ma entriamo subito nel merito delle singole proposte:

  • Mutuo BNL Quasi Fisso è un finanziamento a tasso variabile con limite massimo. È un ibrido tra un vero e proprio mutuo a tasso fisso e uno a tasso variabile, indicato per quanti vogliono beneficiare delle condizioni positive del mercato e, allo stesso tempo, intendono ridurre i rischi grazie a una soglia massima della rata.
  • Mutuo BNL Spensierato. È un prodotto a tasso fisso con rata costante per l’intero periodo di rimborso. È il classico mutuo pensato per chi intende acquistare casa con la sicurezza di poter restituire ogni singola rata. Le somme conseguibili non superano, di solito, il 75% del valore dell’immobile.
  • Mutuo BNL Futuro Sereno. È il mutuo pensato per chi ha un reddito variabile e vuole un piano di rimborso adatto alle sue necessità. Il cliente può infatti ottenere un piano di ammortamento a tasso fisso e rate decrescenti. Nel corso dei primi anni le tasse saranno più alte, mentre andranno a diminuire in quelli successivi. Il piano di rimborso può raggiungere i 30 anni.
  • Mutuo BNL Affitto Più Tasso Fisso. In questo caso abbiamo un finanziamento a tasso fisso ma un piano di rimborso che implica aumenti quinquennali della rata. È un prodotto ideale per chi ritiene di poter affrontare rate più alte nel corso degli anni.
  • Mutuo BNL Affitto Più. Mutuo a tasso variabile che implica rate predeterminate e aumenti quinquennali, definiti a livello contrattuale.
  • Mutuo BNL 2in1. In questo caso abbiamo a che fare con un mutuo a tasso misto: le prime 24 rate sono computate con un tasso variabile, indicizzato al tasso Euribor a 1 mese, mentre il resto del processo di rimborso implica un tasso fisso, definito nel momento in cui è sottoscritto il mutuo. Il cliente potrà così fruire di un tasso variabile nell’immediato e quindi di uno fisso, che rappresenta una sicurezza nel lungo periodo.
Tags: