Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Mercato mutui e surroghe 2017, continua la cresciuta anche e a rilento

Come procede il mercato mutui e surroghe nel 2017? A tracciare un quadro ci pensa il barometro CRIF che nel suo ultimo aggiornamento ha sintetizzato la situazione relativa al nostro Paese. Analizzate sia le caratteristiche dei finanziamenti che quelle dei mutuatari.

Surroga mutuo resta una valida opportunità di risparmio nel 2017

La surroga rimane un punto fermo per chi è alla ricerca di una soluzione per risparmiare. Si tratta, lo ricordiamo, dell’opportunità di trasferire il proprio finanziamento, debito residuo, da una banca all’altra con la relativa modifica di tasso e durata.

Va tuttavia considerato che i mutui surroga rappresentano delle linee di credito contraddistinte da somme più contenute e durate tendenzialmente ridotte rispetto alla media del mercato mutui.

Il mercato mutuo continua a crescere ma più lentamente

Il primo mese del 2017 è ancora marcato dal segno positivo, sebbene il trend sia meno accentuato rispetto allo scorso anno. Il report rileva un +1,8% nel confronto con il gennaio 2016, pone inoltre in luce un’erogazione media di 121.193 euro.

Somma in linea con quanto emerso a novembre 2016 (125.517 euro), sebbene il tasso di crescita differisca sensibilmente (+13,2%).

Entrando nel merito delle richieste, il mercato mutui e surroghe è contraddistinto per circa il 20% da domande relative all’intervallo tra 75 e 100 mila euro. Sfiora invece il 30% il segmento che va da 100 e 150 mila euro, il più gettonato. Crescono, pur fermandosi al 19,6%, le istanze pertinenti la categoria 150 – 300 mila euro.

Mutuatario, il profilo del richiedente

Ma chi è l’aspirante mutuatario? Ha un’età inclusa tra i 35 e i 44 anni, nel 35,7% dei casi. Seguono i richiedenti che rientrano tra i 25 e i 34 anni che costituiscono il 23,6% del campione esaminato. Chi ha invece tra i 45 e i 54 anni è in leggero aumento e rappresenta circa il 24%.

Durata del mutuo, dai 16 ai 20 anni è la più richiesta

Per tracciare un quadro complessivo non possiamo escludere il fattore durata del finanziamento. Da questo punto di vista la fascia più richiesta, 23,8%, è quella che va dai 16 ai 20 anni. Si attestano invece sul 21% le soluzioni tra 21 e 25 anni. Di appena un punto percentuale inferiore il segmento 26 -30 anni.

Il fenomeno della surroga grava sull’incremento, pari all’1,5%, dei finanziamenti che non si estendono oltre i 5 anni.