Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

1.800 euro al mese con il bando Long Term Care Inps 2019

Pubblicato il nuovo bando Long Term Care 2019

Long Term Care è il bando dell’Inps finalizzato al riconoscimento di contributi a sostegno del costo sostenuto per il ricovero o le cure di lungo periodo in strutture specializzate o Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA). Il nuovo bando Long Term Care Inps è stato pubblicato all’inizio del mese di aprile.

Il bando può essere consultato direttamente tramite il sito inps.it. La domanda va inviata per via telematizzata, sempre sfruttando i servizi messi a disposizione dall’Istituto. La richiesta può essere trasmessa dalle ore 12 del 4 aprile alle ore 12 del 30 aprile 2019.

La prestazione è rivolta a dipendenti e pensionati pubblici e agli iscritti alla Gestione Fondo IPOST. Il contributo viene riconosciuto per soggetti con patologie per le quali sono previste cure costanti. Ma non rientrano nella platea dei beneficiari del bando i soggetti ricoverati in strutture per ospiti parzialmente autosufficienti.

Il bando Long Term Care Inps 2019 è finalizzato al riconoscimento di 965 contributi, erogati nella misura massima di 1.800 euro al mese. Coloro che si aggiudicano la prestazione riceveranno il contributo a partire da luglio 2019 fino a giugno 2022 (compreso).

Chi può ricevere il contributo Inps

Il bando è rivolto agli iscritti a specifiche sezioni dell’Inps, ma viene concesso anche per far fronte a spese sostenute per le cure dei familiari del titolare del diritto. Nello specifico, possono presentare domanda:

  • dipendenti e pensionati della Pubblica Amministrazione afferenti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali dell’Inps;
  • pensionati della Gestione Dipendenti Pubblici Inps;
  • dipendenti e pensionati iscritti alla Gestione Fondo Ipost dell’Inps.

Il destinatario del contributo può essere sia il richiedente, che il coniuge. Il sussidio è riconosciuto anche per parenti e affini di primo grado, per i conviventi ex legge 76/2016 e per le coppie legate da unione civile.

Per maggiori informazioni in merito alla prestazione Long Term Care Inps vi rimandiamo al sito ufficiale dell’ente previdenziale.