Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Inps prestiti pluriennali 2017: ecco come ottenerli

Prestiti pluriennali diretti Inpdap

Con la soppressione dell’Inpdap tutte le prestazioni relative a pensionati e dipendenti pubblici sono passate di competenza all’Inps. Tra queste troviamo anche i prestiti Inps ex Inpdap, che consentono di accedere a somme anche importanti a tassi di interesse vantaggiosi. Ma vediamo nel dettaglio come funziona l’offerta Inps prestiti pluriennali.

I prestiti Inps ex Inpdap si dividono i piccoli prestiti e prestiti pluriennali. i primi sono prestiti personali, mentre i secondi sono prestiti finalizzati concessi solo a fronte di necessità rientranti nelle casistiche previste dal Regolamento Prestiti Inps.

Possono accedere ai prestiti Inpdap pluriennali i dipendenti e i pensionati pubblici che sono iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, il Fondo Credito dell’Inps. Per ottenere un prestito Inpdap pluriennale è necessario anche poter vantare anche quattro anni di anzianità di servizio quattro di versamento contributivo alla suddetta Gestione.

Prestiti Inpdap pluriennali: cosa sono e come accedere

Per i dipendenti pubblici in attività di servizio è necessario anche un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Per quanto riguarda invece coloro che sono assunti con contratti a tempo determinato, questi dipendenti non potranno accedere al credito se il contratto ha una durata inferiore a 3 anni.

In ogni caso, i prestiti devono essere estinguibili nell’arco di vigenza del contratto di lavoro del beneficiario. E per i dipendenti a tempo determinato è previsto l’obbligo di cedere il TFR a garanzia della restituzione del credito.

La domanda Inps prestiti pluriennali deve essere presentata entro un anno dall’evento per cui si richiede il finanziamento, o dalla data riportata nella relativa documentazione di spesa. Il modulo di domanda è disponibile sul sito ufficiale dell’Inps, nella sezione “Modulistica”.

Per quanto riguarda il piano di ammortamento, la durata del prestito può essere di cinque o dieci anni. il rimborso del credito avviene tramite rate a cadenza mensile, decurtate direttamente dalla busta paga o dalla pensione del richiedente. Il tasso di interesse Inps prestiti pluriennali è del 3,50%.

Domanda prestiti pluriennali Inpdap 2017

La domanda Inps prestiti pluriennali, corredata di tutta la documentazione indicata nel Regolamento, deve essere inviata per via telematizzata. I dipendenti pubblici in servizio devono inoltrare le domande di finanziamento tramite dell’Amministrazione di appartenenza, mentre i pensionati devono ricorrere al servizio online per l’invio della domanda.

I pensionati pubblici dovranno quindi accedere all’Area riservata del sito ufficiale dell’Inps (inps.it), utilizzando il proprio codice Pin Inps. quanti non fossero ancora in possesso del Pin possono richiederlo presso qualsiasi sede Inps, oppure online tramite l’apposito servizio attivo sul sito Inps.