Come funziona l’offerta Inps prestiti dipendenti postali Ipost

Prestiti Ipost a tasso di interesse agevolato 2018

Grazie alla loro posizione lavorativa, i dipendenti postali hanno un accesso al credito agevolato. Opzione che si rende disponibile grazie all’offerta Inps prestiti dipendenti postali, ossia i finanziamenti ex Ipost.

Si tratta di finanziamenti che sono passati di competenza dell’Inps con la soppressione dell’Ipost che è stato chiuso nel 2010. Prestiti a condizioni agevolate che sono concessi dall’Inps tramite la Gestione Fondo Poste Italiane.

L’offerta Inps prestiti dipendenti postali Ipost si compone di due prodotti: piccoli prestiti e prestiti pluriennali. I primi sono pensati per affrontare spese improvvise con importi che vanno da una a otto mensilità stipendiali percepite dal richiedente. I prestiti pluriennali invece sono prodotti dedicati a chi si trova a dover affrontare spese importanti e danno accesso a somme anche elevate.

Piccolo prestito Ipost

I piccoli prestiti sono accessibili solo ai dipendenti in attività di servizio di Poste Italiane SpA e società collegate. Ai fini dell’accesso al credito è necessario che il richiedente abbia maturato almeno due anni di anzianità di servizio di ruolo.

La somma finanziabile viene definita in base al reddito percepito si va da una a otto mensilità di stipendio netto percepite dal richiedente al momento della richiesta.

Nello specifico è possibile ottenere:

  • una o due mensilità di stipendio netto da rimborsare in 12 mesi;
  • tre o quattro mensilità di stipendio netto da rimborsare in 24 mesi;
  • cinque o sei mensilità di stipendio netto da rimborsare in 36 mesi;
  • sette o otto mensilità di stipendio netto da rimborsare in 48 mesi.

Il Taeg è sempre fisso al 5% e il rimborso avviene tramite cessione del quinto. Le rate mensili sono infatti decurtate direttamente dalla busta paga del beneficiario.

Come funzionano i prestiti pluriennali per dipendenti postali

Diversa invece la questione per i prestiti pluriennali Ipost. In questo caso abbiamo prestiti con importi anche elevati. Sono prodotti concessi solo per una delle finalità previste dall’apposito regolamento.

La somma finanziabile viene definita in base alla ragione per cui si richiede il prestito. Il rimborso è quinquennale o decennale e il tasso di interesse (Taeg) è fisso al 3,5%.

Per quanto attiene ai requisiti da rispettare, per ottenere un prestito pluriennale è necessario aver maturato almeno quattro anni di anzianità di servizio di ruolo. Anche in questo caso la platea dei beneficiari di limita ai dipendenti in servizio di Poste Italiane spa e società collegate.

Simulazione prestiti Inps ex Ipost

Sul sito ufficiale dell’Inps è presente un servizio che consente di effettuare il calcolo della rata direttamente online. Il servizio è accessibile facendo click sul collegamento presente nel testo della pagina informativa dedicata ai prestiti pluriennali ex Ipost.

Il simulatore Inps prestiti dipendenti postali è accessibile a tutti gli utenti e non richiede l’autenticazione con il Pin Inps. Una volta fatto click sul collegamento è sufficiente inserire nel form di calcolo il tipo di prestito che si desidera ottenere (piccolo o pluriennale) e l’importo della retribuzione fissa percepita in busta paga.