Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Inps ex Inpdap mutui per acquisto e ristrutturazione casa

La richiesta di accensione di un mutuo è un passo molto importante, che deve essere ponderato scegliendo il piano migliore possibile. Per questo motivo è utile approfondire i dettagli di Inps ex Inpdap mutui.

Mutui ipotecari Inps: i requisiti di accesso

Iniziamo a parlare di Inps ex Inpdap mutui specificando quali sono i requisiti di accesso ai piani in questioni. I mutui ipotecari Inps ex Inpdap sono riservati agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, siano essi pensionati o lavoratori in attività di servizio.

Nel primo caso è sufficiente un’anzianità d’iscrizione superiore a un anno, mentre nel secondo è obbligatoria la titolarità di un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Inps ex Inpdap mutui ipotecari: tutte le finalità

Inps ex Inpdap mutui possono essere richiesti per diverse finalità. In base a questo aspetto cambia il limite massimo di finanziamento. Ecco quali sono le regole da seguire:

  • Acquisto della prima casa per l’iscritto o per un suo familiare: limite finanziabile pari a 300.000€, integrabili con ulteriori 6.000 per la copertura delle spese assicurative non obbligatorie. Fanno eccezione alla regola di acquisto della prima casa le situazioni dell’iscritto che acquista un immobile per costituire un nucleo familiare autonomo, gli immobili assegnati ai coniugi separati, gli immobili acquistati entro un raggio di 150 km da altre case di proprietà.
  • Ristrutturazione di un immobile già esistente: limite finanziabile di 150.000€ e, in ogni caso, mai superiore al 40% del valore dell’immobile.
  • Costruzione di un box o di un posto auto da considerare come pertinenza dell’abitazione e da erigere ad almeno 500 metri da essa: limite finanziabile pari a 75.000€.

Inps gestione ex Inpdap mutui: cosa sapere sui tassi

Quali sono i tassi di Inps ex Inpdap mutui? Ecco le due tipologie disponibili:

  • Tasso fisso pari al 2,95% (modificato il 1° luglio 2015 dal momento che prima di tale data era pari al 3,75%).
  • Tasso variabile da ricavare sulla base dell’Euribor 6 mesi, maggiorato di 200 punti e calcolato su un lasso di tempo di 360 giorni.

Mutui Inps ex Inpdap: ecco come presentare la domanda

Concludiamo questa breve guida dedicata a Inps ex Inpdap mutui specificando le modalità di presentazione della domanda. L’accesso ai mutui ipotecari Inps ex Inpdap può essere richiesto esclusivamente per via telematizzata, facendo attenzione ad allegare tutti i documenti richiesti, pena l’esclusione della domanda anche se si è in possesso di tutti i requisiti richiesti.

Alla richiesta in questione va allegata anche la dichiarazione sostitutiva di atto notorio compilata in ogni sua parte. Tutte le domande vengono prese in esame e accolte sulla base della disponibilità finanziaria della Direzione Regionale competente.

In caso di penuria di fondi cosa succede? Che l’Ente procede alla redazione di una graduatoria, tenendo conto del reddito del richiedente e della composizione del nucleo familiari quali criteri principali. La graduatoria viene resa pubblica sul sito ufficiale Inps.