Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Fino a 150 mila euro a tasso agevolato. Tutti i vantaggi dell’offerta Inpdap prestiti pluriennali

Cosa sono i prestiti pluriennali e chi può ottenerli

Inps ex Inpdap prestiti pluriennali tabelle e condizioni. I prestiti pluriennali sono finanziamenti a condizioni agevolate concessi dalla Gestitone Dipendenti Pubblici dell’Inps a dipendenti e pensionati del comparto pubblico.

Concesse esclusivamente per far fronte a specifiche e documentate necessità (personali o familiari) previste dal Regolamento Prestiti Inps, queste linee di credito sono riservate agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Ai fini dell’accesso al credito sono necessari anche quattro anni di versamenti contributivi alla suddetta Gestione unitaria e quattro anni di anzianità di servizio utile alla pensione. Per i dipendenti in attività di servizio è richiesta la presenza di un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Tuttavia possono accedere ai prestiti pluriennali anche i lavoratori pubblici con contratto a tempo determinato, purché abbia una durata non inferiore a tre anni. In tal caso è fondamentale che il finanziamento sia estinguibile nell’arco di vigenza del contratto e il beneficiario ha l’obbligo di cedere il TFR a garanzia della restituzione del capitale.

Tassi e importi dei prestiti

I prestiti pluriennali possono avere durata quinquennale o decennale e il rimborso del credito avviene tramite un piano di ammortamento a rate mensili di importo costante rimborsate tramite trattenuta su stipendio o pensione.

Va precisato che la rata non può superare la quinta parte dello stipendio o della pensione percepita dal richiedente al netto delle tasse.

L’importo finanziabile varia a seconda della ragione per cui si richiede il finanziamento, come stabilito dal Regolamento Prestiti Inps. In alcuni casi, ad esempio per i prestiti finalizzati all’acquisto della prima casa, è possibile arrivare fino a 150 mila euro.

Il tasso di interesse è pari al 3,50% e sull’importo lordo del prestito si applicano anche un’aliquota per le spese di amministrazione pari allo 0,5% e una quota per il Fondo rischi dell’Inps definita in base alla durata del finanziamento e all’età del richiedente.

Come calcolare la rata mensile

Inpdap prestiti pluriennali tabelle. Quanti desiderano sottoscrivere un prestito pluriennale possono ottenere un preventivo consultando il prontuario Inpdap.

Si tratta di un insieme di tabelle in cui sono riportati i valori di rata, tasso, spese di amministrazione e premio del Fondo di garanzia riferite a un ampio ventaglio di ventaglio di rate cedibili.

Qui puoi trovare le tabelle prestiti ex Inpdap Inps.

Per accedere al prontuario Inpdap prestiti pluriennali tabelle è sufficiente collegarsi con il portale inps.it e seguire il percorso: “Home – Archivio – Gestione Dipendenti Pubblici Area Dedicata – Prestazioni – Credito – Calcolo Rata Prestiti”.

Procedura per la simulazione online dei prestiti

Oltre al prontuario Inpdap prestiti pluriennali tabelle, quanti desiderano orientarsi tra le offerte dei prestiti Inps possono sfruttare anche il servizio per la simulazione online. Si tratta di una funzionalità inserita di recente sul portale dell’Inps.

Il funzionamento del simulare è semplicissimo. Una volta raggiunto il servizio (percorso: “Home – Servizi – Elenco di Tutti i Servizi- Gestione Dipendenti Pubblici: Simulazione Calcolo Piccoli Prestiti e Prestiti Pluriennali”) l’utente deve scegliere la tre modalità di calcolo desiderata tra:

  • simulazione prestito;
  • simulazione prestito per importo specifico;
  • simulazione prestito per rata ideale.

Per effettuare una simulazione sarà sufficiente inserire i dati richiesti nell’apposito form di calcolo. Il sistema proporrà quindi tutti i prestiti Inps ex Inpdap (sia piccoli prestiti che pluriennali) accessibili all’utente.

Presentazione della domanda

La domanda di prestito pluriennale può essere inviata esclusivamente per via telematizzata, utilizzando l’apposito modulo di richiesta online disponibile nella sezione “Modulistica” del sito Inps (percorso: “Home – Modulistica – Gestione Dipendenti Pubblici – Iscritto/Pensionato – Prestazioni Creditizie e Sociali”).

I dipendenti pubblici devono inoltrare la richiesta tramite l’Amministrazione di appartenenza, mentre i pensionati possono sfruttare il servizio online presente sul sito ufficiale dell’Inps. A tal proposito ricordiamo che per accedere al servizio per la presentazione della domanda è necessario essere in possesso del codice Pin Inps dispositivo.