Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Inpdap prestiti pluriennali diretti

Inpdap prestiti pluriennali diretti 2015

I prestiti pluriennali ex Inpdap Inps sono finanziamenti concessi a tasso agevolato riservati a dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. È possibile conseguire una somma utile alla soddisfazione di documentate necessità private, nel rispetto delle disposizioni previste dal regolamento Inps. Vediamo tutti gli elementi di rilievo di Inpdap prestiti pluriennali diretti.

I piani di rimborso appartengono a due tipologie, quinquennali, e quindi strutturati in 60 rate mensili, o decennali (120 rate mensili). Gli oneri da tenere presenti per appurare lo sostenibilità del finanziamento sono: un tasso di interesse nominale del 3,50%, cui si sommano spese di amministrazione (pari allo 0,50%) e premio fondo rischi.

L’entità della rata non può superare un quinto di stipendio o pensione del soggetto richiedente. Quanti vogliono fruire di questa proposta, possono inviare la domanda online, come disposto dal servizio online Inps Domande web Prestiti Pluriennali (per maggiori informazioni sui servizi online del portale Inps, vi invitiamo a leggere questo nostro precedente approfondimento).

Prestiti pluriennali Inpdap regolamento

Dobbiamo specificare alcuni elementi inerenti ai requisiti. I beneficiari devono risultare iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali in possesso di almeno quattro anni di anzianità di servizio e quattro anni di versamento contributivo alla predetta Gestione unitaria.

È indispensabile che il dipendente disponga di un contratto lavorativo a tempo indeterminato. Non sono esclusi del tutto i dipendenti con contratto a tempo determinato, purché siano rispettate alcune condizioni:

  • contratto non inferiore a tre anni
  • il processo di rimborso deve terminare prima della conclusione del contratto lavorativo
  • il trattamento di fine rapporto deve essere impiegato come garanzia.