Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Fondo volo Inps

Fondo volo Inps introdotto un nuovo regolamento armonizzante

Per gli iscritti al Fondo Volo Inps, sono in arrivo grandi novità in materia di accesso alla pensione di vecchiaia per chi ha perso il titolo abilitante alla professione. Un regolamento di armonizzazione cambia infatti l’età anagrafica prevista per il pensionamento di piloti senza licenza e del personale di volo che ha perso il titolo abilitante.

Il DPR n.157 del 28 ottobre 2013 ha introdotto un regolamento per l’armonizzazione all’assicurazione generale obbligatoria (AGO) dei requisiti minimi previsti per l’accesso al sistema pensionistico del personale iscritto all’Inps.

Questo regolamento ha portato, tra le altre cose, all’uniformazione dei requisiti necessari per ottenere la pensione di vecchiaia per alcune categorie di lavoratori. Tra queste compaiono anche gli iscritti al Fondo Volo Inps che hanno perso il titolo abilitante.

Fondo volo Inps: per chi cambia il requisito anagrafico?

Sono soggetti alla variazione dei parametri anagrafici per l’accesso alla pensione: i piloti adibiti al trasporto pubblico commerciale, che non prestano attività lavorativa in operazioni con due piloti, i piloti collaudatori, navigatori collaudatori e tecnici di volo abilitati al collaudo di produzione e di sperimentazione in possesso della relativa licenza.

Per tutti gli appartenenti a queste categorie, in caso di perdita del titolo abilitante, i requisiti anagrafici di accesso alla pensione di vecchiaia sono:

  • 60 anni + finestra di cui alla legge n. 247 del 2007; per i soggetti titolari di anzianità contributiva al 31 dicembre 1995
  • 65 anni + finestra di cui alla legge n. 247 del 2007; per i soggetti il cui primo accredito contributivo è successivo al 1° gennaio 1996.