Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Finitalia prestiti personali dedicati ai correntisti Unipol

Finitalia prestiti personali per correntisti Gruppo Unipol

Finitalia, una società del Gruppo Unipol specializzata nel credito al consumo, offre prestiti personali rivolti esclusivamente ai privati assicurati con una delle Compagnie del Gruppo, e ai titolari di un conto corrente presso Unipol Banca. Hanno accesso ai finanziamenti anche i dipendenti di aziende ed enti che hanno sottoscritto un’apposita convenzione.

I prestiti personali Finitalia consentono al beneficiario di accedere immediatamente al credito e di spenderlo come meglio crede. Si tratta infatti di finanziamenti che, a differenza di quanto accade con i prestiti finalizzati, non sono vincolati all’acquisto di un determinato bene o servizio. In sede domanda quindi il cliente non dovrà presentare alcun preventivo di spesa né giustificare la richiesta di credito.

Finitalia ha sede a Milano, ma i prestiti sono distribuiti su tutto il territorio nazionale attraverso le agenzie assicurative del Gruppo Unipol, le filiali di Unipol Banca e le aziende convenzionate. L’importo massimo finanziabile varia a seconda del profilo economico del richiedente e il tasso di interesse è fisso.

Finitalia assicurazioni gratuite a copertura del prestito

Per consentire l’estinzione automatica del prestito in caso di morte o infortunio del debitore, senza che questa gravi sullo stesso o sugli eventuali eredi, Finitalia ha messo a punto una serie di garanzie gratuite per il cliente, ossi completamente a carico della società. Vediamo di cosa si tratta.

Contestualmente allo sottoscrizione del contratto di prestito, Finitalia stipula un’assicurazione sulla vita del cliente (consenziente ai termini dell’art. 1919 del Codice Civile) che sarà valida solo se in tale data il debitore risulta in buone condizioni di salute. A beneficiare dell’assicurazione in caso di morte del debitore sarà Finitalia, che riceverà una somma pari al debito residuo.

Finitala Spa assicurazioni in caso di invalidità permanente

Finitalia offre gratuitamente anche un’altra garanzia che interviene in caso di invalidità permanente derivante da infortunio. Se l’invalidità è di grado uguale o superiore al 55%, la polizza copre completamente il debito residuo, mentre se risulta compresa tra il 45% e il 55%, è previsto il pagamento di 12 mensilità a diminuzione del debito residuo complessivo.

Per l’invalidità permanente derivante da malattia, insorta successivamente alla concessione del prestito, con un grado superiore al 60%, l’assicurazione interviene pagando 3 rate del finanziamento. In questo caso però la garanzia è attiva dal 91° giorno dalla data di erogazione del finanziamento e solo dopo il pagamento di due mensilità.

Le garanzie soprindicate non sono attive se, al verificarsi dell’evento, il debitore ha superato i limiti di età previsti dalle polizze: 70 anni  per la copertura in caso di morte e invalidità permanente per malattia, e 75 anni per invalidità derivante da infortunio.