Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Finanziamenti per studenti: ecco le proposte migliori

Quando si studia e non si percepisce uno stipendio sono naturali le difficoltà di accesso al credito. Per fortuna esistono finanziamenti per studenti che consentono di richiedere somme di denaro anche se non si ha modo di presentare una busta paga come garanzia di solvibilità.

Unicredit Ad Honorem: informazioni sul finanziamento

Tra i finanziamenti per studenti più vantaggiosi è presente il prodotto Ad Honorem di Unicredit. A livello tecnico si tratta di un prestito d’onore dedicato agli studenti universitari, che hanno la possibilità di richiedere una cifra massima pari a 27.700€.

La somma in questione viene inizialmente erogata sotto forma di linea di credito, con una durata pari a quella legale del corso di studio.

Finanziamento Unicredit Ad Honorem: altre specifiche tecniche

Unicredit Ad Honorem è una soluzione senza dubbio interessante nell’ambito dei finanziamenti per studenti. Dopo aver inquadrato le caratteristiche tecniche principali ricordiamo che, dopo la fine del corso di studi, lo studente che ha richiesto il finanziamento può avvalersi di un periodo di preammortamento della durata massima di 24 mesi.

In questo lasso di tempo ha modo di trovare un impiego e di acquisire quella capacità reddituale necessaria a rimborsare il prestito.

Trascorsi i due anni la linea di credito viene convertita in prestito personale, che può avere una durata massima di 15 anni.

Prestiti per studenti universitari: le altre soluzioni

I finanziamenti per studenti comprendono diversi prodotti, tra i quali sono compresi le proposte di Agos. Questa società finanziaria consente di richiedere somme di denaro finalizzate alla copertura di spese legate a percorsi universitari.

Tra i vantaggi dei prodotti Agos è presente la possibilità di caricare online i documenti finalizzati alla richiesta di accesso al prestito. In questo modo, grazie alla firma digitale, si velocizza notevolmente la procedura e si ha la certezza di ricevere una risposta sulla fattibilità del finanziamento entro 48 ore.

Per fare un esempio specifico relativo al funzionamento di questi finanziamenti ipotizziamo la richiesta di 10.000€ e la scelta di un piano di ammortamento della durata di 120 mesi.

A carico del beneficiario ci sarebbe una rata mensile di 128,70€, con TAN fisso e TAEG pari rispettivamente all’8,91 e al 10,26%.

Finanziamenti cambializzati: una buona soluzione per gli studenti senza reddito

Tra le soluzioni relative ai finanziamenti per studenti sono presenti anche i prestiti cambializzati. Accessibili anche in mancanza di busta paga, si contraddistinguono per la necessità di rimborsare cambiali, ossia titoli con natura esecutiva (ciò significa che l’istituto che li ha emessi può rivalersi sui beni del beneficiario in caso d’insolvenza).

Uno studente intenzionato a richiedere un prestito cambializzato può presentare un garante, oppure considerare come garanzia di solvibilità una polizza vita che deve essere però stata aperta almeno due anni prima della richiesta di accesso al finanziamento.