Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Finanziamenti online per protestati: come richiederli

Quando si risulta iscritti all’elenco dei cattivi pagatori o dei protestati è possibile accedere al credito. Fino a qualche anno fa questo obiettivo era meno facile da perseguire, ma oggi esistono diverse alternative di finanziamenti online per protestati.

Prestito online per protestati: la cessione del quinto

Iniziamo a parlare di finanziamenti online per protestati analizzando le caratteristiche della cessione del quinto. Questo prestito, che può essere richiesto sia dai lavoratori dipendenti sia dai pensionati, prevede la decurtazione a monte della quinta parte del trattamento pensionistico.

In questo modo è possibile gestire il rimborso in maniera più rapida, senza bisogno di ricordare ogni mese l’impegno del versamento della rata. Il prestito contro cessione del quinto della pensione o dello stipendio – la cui erogazione non è subordinata al controllo delle banche dati – può durare massimo dieci anni ed è caratterizzato dall’applicazione di un tasso fisso per tutta la durata del finanziamento.

Finanziamenti per protestati: altre alternative disponibili

Quando si discute di finanziamenti online per protestati non bisogna fermarsi ai prestiti contro cessione del quinto. Le realtà creditizie mettono infatti a disposizione anche altre opzioni, come per esempio i prestiti cambializzati.

Come funzionano questi prodotti? Con la necessità di versare entro una data stabilita la somma di pagamento delle cambiali, che sono titoli esecutivi a tutti gli effetti. Le cambiali possono essere convertite in denaro (il titolare del contratto di prestito ha anche la facoltà di continuare a vantare un credito presso l’istituto di credito che le ha emesse).

Prestiti per protestati: quali garanzie per i cambializzati?

I prestiti cambializzati rappresentano un’opzione molto vantaggiosa nell’ambito dei finanziamenti online per protestati. Per richiederli è necessario presentare garanzie? La risposta a questa domanda varia a seconda della posizione lavorativa del richiedente.

Se si tratta di un lavoratore dipendente è vincolante il blocco del TFR accantonato, mentre per i liberi professionisti è necessaria la titolarità di una polizza vita da almeno due anni.

L’ultimo caso è quello del dipendente appena assunto, che può accedere ai prestiti cambializzati presentando un garante.

Come accedere al credito con garante

Come si chiedono finanziamenti online per protestati con garante? Ricordando alcune regole fondamentali, in primo luogo quella legata alla straordinarietà dell’intervento del garante, che non può in alcun modo sostituirsi al beneficiario nel pagamento continuativo delle rate.

Altro aspetto essenziale è la sua affidabilità creditizia, che implica una scelta attenta della figura in questione, dal momento che la realtà creditizi ha la facoltà di rivalersi sui suoi beni in caso di mancata solvibilità da parte del beneficiario principale del prestito.

Ultimo punto da sottolineare riguarda il fatto che nessuna realtà creditizia – sia istituto di credito sia società finanziaria – ha l’obbligo di accogliere una richiesta di prestito anche con garante se questa arriva da un protestato o da un cattivo pagatore.