Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Finanziamenti Inail 2015 per interventi in compartecipazione

Finanziamenti Inail alle imprese, bando Inail 2015

L’Inail ha stanziato nuovi fondi per interventi in compartecipazione. Un’iniziativa realizzata nell’ambito delle strategie prevenzionali dell’Istituto cui possono aderire organismi sia pubblici che privati. Tra i possibili beneficiari anche università, enti locali, istituzioni scolastiche e associazioni di categoria. Ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e come ottenere i finanziamenti Inail.

I fondi sono messi a disposizione tramite un bando pubblico, disponibile sia sul portale istituzionale che sul Canale sicurezza sul lavoro. Nel documento sono indicati criteri e modalità da adottare per la realizzazione di progetti prevenzionali in regime di compartecipazione con soggetti pubblici o privati titolati.

Hanno accesso ai fondi esclusivamente i soggetti che presentano progetti in regime di compartecipazione e da formalizzare mediante accordi di collaborazione, anche a titolo oneroso e a valenza nazionale. Il soggetto richiedente deve rientrare in una delle seguenti categorie:

  • enti e organismi pubblici e privati
  • enti locali
  • istituzioni scolastiche
  • università
  • associazioni di categoria
  • organizzazioni sindacali.
  • enti no profit.

Condizioni del bando Inail sicurezza sul lavoro: come accedere ai fondi

Possono collaborare, in misura non superiore al 50%, i soggetti con personalità giuridica o di associazioni non riconosciute, di loro diretta emanazione, titolati. La collaborazione può avvenire sia singolarmente che in regime di associazione.

Tra le proposte recepite, saranno privilegiati i progetti riguardanti gli interventi a favore del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. Nel complesso le risorse messe a disposizione sono pari a 3 milioni di euro. I soggetti interessati possono presentare progetti per un importo massimo di 500 mila euro (Iva inclusa), di cui non oltre il 50% a carico dell’Inail.

L’area di intervento dei progetti è quella dell’informazione e dello sviluppo della cultura della prevenzione per la figura del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, con particolare riferimento ai settori dell’agricoltura e dell’edilizia, e alle aziende sanitarie e ospedaliere.

Inail bando: come presentare domanda per i finanziamenti Inail 2015

L’approvazione dei progetti spetta al Direttore centrale Prevenzione, previa valutazione istruttoria da parte di una Commissione composta da almeno 3 componenti, individuati tra i soggetti appartenenti alla Direzione Generale INAIL.

Le proposte saranno valutate in base ai seguenti criteri di selezione:

  • attinenza all’area prioritaria di intervento
  • ampiezza del bacino dei potenziali destinatari
  • aggregazione di più soggetti titolati.

Gli interessati devono presentare la propria candidatura tramite posta elettronica certificata alla Direzione Centrale Prevenzione entro il 30 novembre 2015 (indirizzo Pec: dcprevenzione@postacert.inail.it).

Le richieste di accesso ai finanziamenti Inail dovranno essere corredate di tutta la documentazione ritenuta utile ai fini della valutazione del progetto. Ciascun richiedente sarà informato in merito alla valutazione della propria candidatura.