Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Finanziamenti europei come accedere: la guida per orientarsi

Chiedersi finanziamenti europei come accedere è naturale se si progetta di dare vita a un progetto d’impresa o di salvare una realtà in difficoltà.

L’importante è non approcciarsi a questo ambito in maniera superficiale, in quanto l’universo dei finanziamenti europei è molto complicato e bisogna analizzarlo prima di trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze.

Fondi europei: come funzionano di preciso?

Un chiarimento essenziale da considerare quando si parla di finanziamenti europei come accedere riguarda la natura dei fondi dell’Unione Europea.

Le suddette agevolazioni economiche vengono messe in campo in base alle esigenze territoriali dei singoli Stati membri, con un occhio anche a quelle delle amministrazioni regionali e provinciali

La gestione dei fondi può essere effettuata sia in maniera diretta attraverso la Gazzetta Ufficiale della Commissione Europea sia in maniera indiretta, attraverso l’azione degli enti dei singoli Stati membri.

Fondi Unione Europea: ecco cosa sapere se si ha intenzione di richiederli

Quando si parla di finanziamenti europei come accedere è bene specificare che l’UE gestisce anche diversi programmi di microcredito.

I suddetti sono pensati per venire incontro alle esigenze di lavoratori autonomi e d’imprese contraddistinte da un numero di dipendenti inferiore a 10.

L’Unione Europea non procede alla concessione diretta di questi fondi. In casi del genere vi è infatti l’intervento di intermediari che si occupano di gestire il rapporto con liberi professionisti e imprese.

Come richiedere un finanziamento europeo: i passi da effettuare

Chi si chiede finanziamenti europei come accedere deve prima di tutto tenere d’occhio costantemente il sito ufficiale Europa.eu, dove è presente una sezione ad hoc dedicata ai finanziamenti comunitari.

In questo novero è possibile trovare diversi prodotti di accesso al credito, tra i quali sono presenti i prestiti a fondo perduto. Fondamentale è specificare che, in generale, trovare un prestito con il 100% della cifra a fondo perduto è davvero molto difficile.

Nella maggior parte dei casi si ha la possibilità di accedere a prestiti che sono a fondo perduto per il 50% della somma richiesta. Il resto della cifra viene rimborsato con un interesse agevolato.

Cosa allegare a una richiesta di finanziamento?

Entriamo ulteriormente nel vivo di finanziamenti europei come accedere ricordando che perché la domanda abbia possibilità di successo è necessario fare attenzione a tutti i documenti da allegare.

Molto importante è anche curare la redazione del business plan. Concludiamo ricordando che, per quanto riguarda il caso specifico dell’Italia, i finanziamenti europei vengono gestiti a livello pratico dal DGIAI.

A tal proposito si può parlare di ben quattro linee di finanziamento, destinate sia alle nuove attività, sia a quelle esistenti. Vengono prese in considerazione anche le realtà aziendali che vogliono espandersi su scala internazionale e quelle che vogliono investire in ricerca e innovazione.

Per l’erogazione dei fondi bisogna fare riferimento al Ministero del Tesoro e al Ministero dello Sviluppo Economico.