Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Finanziamenti contro cessione del quinto: guida essenziale

I finanziamenti contro cessione del quinto sono prodotti di credito al consumo molto diffusi. Il motivo del loro successo è legato prima di tutto alla possibilità di accedere al credito senza bisogno di presentare alcuna garanzia patrimoniale.

Basta infatti avere una busta paga o un assegno pensionistico e si ha modo di richiedere una somma di denaro, rimborsabile attraverso la decurtazione mensile del 20% dello stipendio o della pensione.

Prestiti con cessione del quinto: i vantaggi da non dimenticare

L’universo dei finanziamenti contro cessione del quinto è caratterizzato da vantaggi interessanti. Da non dimenticare, oltre alla comodità di un rimborso alla fonte, è la possibilità di accedere a questi prestiti anche se si risulta iscritti alla Crif come cattivi pagatori o protestati.

L’erogazione dei finanziamenti contro cessione del quinto dello stipendio o della pensione non è infatti subordinata al controllo delle banche dati.

Da ricordare è anche il fatto che si tratta di prodotti a tasso fisso e che l’interesse è inferiore alla soglia legale stabilita dalla Banca d’Italia.

Per quanto riguarda la durata, va considerato come limite i 120 mesi che, in caso di pensionato di età particolarmente avanzata, possono essere meno.

Chi offre prestiti con cessione del quinto?

Le realtà creditizie che offrono prestiti contro cessione del quinto dello stipendio o della pensione sono tantissime. Tra queste è possibile ricordare Compass. Questa società finanziaria offre soluzioni sia per i lavoratori in attività di servizio sia per i pensionati.

In tutti i casi la cifra massima alla quale si può accedere è pari a 75.000€ e la rata non è mai superiore al 20% della busta paga o della pensione.

Cessione del quinto con Unicredit: ecco cosa sapere

Anche Unicredit fa parte delle realtà che permettono di accedere a finanziamenti contro cessione del quinto. Questa banca mette a disposizione i finanziamenti in questione attraverso la rete My Agents. Per capire bene come funziona il prestito in questo caso ricordiamo che le cifre massime richiedibili cambiano a seconda della tipologia di lavoro del cliente.

I dipendenti privati possono infatti richiedere fino a 47.000€, mentre i dipendenti pubblici possono accedere a una cifra massima pari a 72.000€. I pensionati convenzionati con INPS, invece, hanno la possibilità di accedere a una somma che può raggiungere la soglia massima di 49.000€.

Cessione del quinto Poste Italiane: tutte le informazioni

Continuiamo a parlare di finanziamenti contro cessione del quinto citando i prodotti di Poste Italiane. Il gruppo offre soluzioni sia per i lavoratori sia per i pensionati. Entriamo nel dettaglio della soluzione per dipendenti pubblici, ricordando che può avere una durata compresa tra i 36 e i 120 mesi e che è accessibile a soggetti di età compresa tra i 18 e i 65 anni.

I lavoratori di sesso maschile alla fine del finanziamento devono avere 42 anni di anzianità lavorativa. Le donne, invece, un anno in meno.