Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come inviare domanda piccolo prestito Inps ex Inpdap, la procedura online

Procedura Inps ex Inpdap domanda piccolo prestito

I dipendenti e i pensionati pubblici che hanno bisogno di liquidità per far fronte a spese personali o familiari possono presentare una domanda piccolo prestito Inps ex Inpdap. I piccoli prestiti Inpdap sono infatti linee di credito a condizioni agevolate concesse dall’ente previdenziale senza che sia necessario specificarne la motivazione.

La domanda piccolo prestito inps ex inpdap deve essere trasmessa per via online utilizzando l’apposito servizio. Per accedere all’applicazione per la trasmissione della domanda è sufficiente collegarsi con il sito Inps, nella pagina dedicata alla richiesta dei piccoli prestiti ex Inpdap.

Da qui sarà sufficiente fare click sul collegamento Accedi al servizio posto in alto. A questo punto si dovrà effettuare l’autenticazione con il Pin Inps e seguire la procedura guidata per la richiesta.

Quanti non sono in possesso in possesso del codice Pin Inps possono richiederlo presso la sede Inps di riferimento. È possibile anche richiedere il Pin Inps utilizzando la procedura guidata presente sul sito ufficiale dell’Inps.

I pensionati che preferiscono non utilizzare il servizio online possono trasmettere la domanda piccolo prestito Inps ex Inpdap tramite il Contact center Inps (chiamando il numero verde 803 164) oppure tramite un patronato abilitato dall’ente previdenziale.

Importi e tassi piccoli prestiti Inpdap

Come già accennato, i piccoli prestiti sono finanziamenti che consentono di ottenere somme a tasso di interesse agevolato per far fronte a spese di varia natura.

La somma finanziabile viene definita in base al reddito percepito dal richiedente. Si va da un minimo di una mensilità di stipendio o pensione percepita dal richiedente, fino a un massimo di otto mensilità. Il rimborso avviene in 12, 24, 36 o 48 mesi.

Il tasso di interesse è fisso al 4,25%. Sull’importo lordo del finanziamento si applica inoltre un’aliquota dello 0,5% per le spese di amministrazione. Prevista anche l’applicazione di un’aliquota per la definizione del premio per il Fondo Rischi Inps.

Calcolo rata prestito Inpdap

Coloro che desiderano richiedere un finanziamento, ma vogliono prima valutare l’effettiva convenienza dell’offerta possono utilizzare l’applicazione web presente sul sito Inps per il calcolo della rata.

L’applicazione è accessibile anche a quanti non sono in possesso del Pin Inps. Il servizio per il calcolo rata è piuttosto semplice da utilizzare e consente di scegliere tra tre modalità di calcolo. Per maggiori informazioni vi rimandiamo alla nostra guida per il calcolo rata.

Inpdapprestiti.it: chi siamo

Il sito inpdapprestiti.it è un blog informativo dedicato ai dipendenti pubblici e statali oltre che ai pensionati iscritti ovviamente alla gestione ex INPDAP. Questo sito NON è collegato all’INPS o all’INPDAP, ma prende spunto e cerca di offrire le migliori informazioni e scorciatoie per aiutarvi nella scelta del finanziamento. I marchi, i loghi ed i documenti delle aziende menzionate all’interno di questo portale sono di loro proprietà.Il sito ufficiale dell’ INPDAP (Istituto Nazionale Previdenza e assistenza Dipendenti Amministrazione Pubblica) è stato raggiungibile e funzionante fino al 30/09/2013 agli indirizzi www.inpdap.it e http://inpdap.gov.it, mentre dal 1/10/2013 il sito ufficiale dell’INPS ex INPDAP è www.inps.it.

© 2019 – inpdapprestiti.it di Fattoretto srl – Piva 04245770278 – Portale informativo sui prestiti per dipendenti pubblici e statali convenzionati INPS ex INPDAP.

© 2018 Inpdap-prestiti.it - Portale finanziario della Fattoretto srl - Piva 04245770278

Portale sui Prestiti INPS INPDAP