Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Domanda mutuo Inpdap prima casa: come presentarla?

Domanda mutuo Inpdap prima casa: come presentarla? L’Inpdap concede agli iscritti al Fondo Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali l’opportunità di accedere a mutui a tassi agevolati per l’acquisto della prima casa.

Per ottenere un mutuo prima casa è necessario redigere una domanda compilando l’apposito modulo reperibile sul sito ufficiale del Inpdap www.inpdap.gov.it. La domanda dev’essere inviata tramite raccomandata con ricevuta di ritorno all’ufficio territoriale Inpdap di competenza nei periodi previsti, ovvero il primi dieci giorni dei mesi di gennaio, maggio e settembre di ogni anno.

Alla domanda mutuo Inpdap va allegata la documentazione cui fanno riferimento gli articoli 11 e 12 del regolamento Inpdap per l’erogazione dei mutui. Sulla base di quanto esibito, ogni quadrimestre, l’istituto provvede a stilare una gladiatoria dei beneficiari.

La domanda di mutuo Inpdap presenta però dei problemi strutturali: il primo consiste nella farraginosità della procedura poiché i documenti da presentare sono molteplici e i tempi di attesa oltremodo lunghi. Il secondo problema scaturisce dal limitato numero dei possibili fruitori del mutuo: non sono ammessi i dipendenti privati e la possibilità che la richiesta venga respinta è molto alta.

Ricordiamo infine che i mutui Inpdap vengono erogati sulla base dei fondi messi a disposizione nell’apposita sezione del bilancio che generalmente non sono sufficienti a soddisfare tutte le richieste inoltrate. Per ulteriori informazioni invitiamo gli interessati a consultare il nostro portale dedicato ai mutui Inpdap.