Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Domanda di disoccupazione 2014: requisiti e calcolo assegno

Domanda di disoccupazione 2014: chi può accedere all’indennità Aspi?

Sono molti i lavorator italiani che presentano domanda di disoccupazione per ottenere le indennità Aspi e Mini Aspi erogate dall’Inps. Ma qual è l’iter per presentare la domanda? Quali i requisiti necessari per ottenere la prestazione? Vediamolo insieme.

L’indennità Aspi spetta a tutti i lavoratori assunti con contratto di lavoro subordinato che hanno perso il posto in modo involontario. Oltre ai tradizionali laboratori dipendenti rientrano i questa categoria anche gli apprendisti, il personale artistico, i soci lavoratori di cooperative con rapporto di lavoro subordinato e i dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni assunti con contratto a tempo determinato.

Hanno diritto alla prestazione anche i lavoratori sospesi, quelli che si dimettono per giusta causa e i padri o le madri che lasciano il lavoro entro il primo anno di vita del figlio.

Domanda di disoccupazione 2014 requisiti necessari per accedere all’Aspi

Per ottenere questa prestazione a sostegno del reddito è necessario innanzitutto che siano trascorsi almeno due anni dal versamento del primo contributo contro la disoccupazione. I richiedenti devono inoltre aver inviato al Centro per l’Impiego la comunicazione relativa alla precedente occupazione, accompagnata dalla DID (dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro) documento che certifica l’effettiva disponibilità del lavoratore a ricoprire un nuovo impiego.

Per aver accesso alla prestazione il richiedente deve aver versato almeno un anno di contributi, nel biennio che ha preceduto la perdita involontaria del lavoro.

La domanda di disoccupazione deve essere presentata obbligatoriamente per via telematica. Il richiedente può avvalersi dei servizi online messi a disposizione dall’Istituto tramite il suo portale web, oppure presentare domanda tramite gli intermediari abilitati Inps e i patronati convenzionati.

Domanda di disoccupazione 2014 Mini-Aspi: a chi spetta? Quali i requisiti?

Per quanto riguarda la Mini-Aspi, l’indennità spetta alle stesse categorie di lavoratori che hanno diritto all’Aspi. Il requisito contributivo minimo per accedere alla prestazione è pari a tredici settimane di contribuzione da attività lavorativa. Tali contributi devono essere stati versarti nei dodici mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

Domanda di disoccupazione 2014: a quanto ammonta il contributo?

L’assegno di disoccupazione, a prescindere che si tratti di Aspi o di Mini-Aspi, è pari al 75% della retribuzione media degli ultimi 24 mesi, sempre che questa rientri in una determinata soglia prevista per legge.

Nel caso in cui la retribuzione media non rientri nella soglia di legge, l’assegno di disoccupazione corrisponderà al 75% dell’importo stabilito per l’anno corrente, importo a cui viene aggiunto il 25% della differenza tra la retribuzione media mensile imponibile e quella fissata dall’Inps, che per il 2014 ammonta a 1.192,98 euro.