Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Domanda di disoccupazione 2016: come presentarla online

Come presentare domanda di disoccupazione Naspi: i requisiti

La riforma del lavoro del governo Renzi ha modificato le condizioni per l’accesso e la fruizione dell’indennità di disoccupazione. Vediamo quindi come procedere per ottenere la nuova Naspi, che ha sostituito le precedenti Aspi e Mini Aspi.

Per ottenere l’indennità di disoccupazione i lavoratori devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere ufficialmente in stato di disoccupazione.
  • Poter vantare almeno 13 settimane di contribuzione nel quadriennio precedente l’inizio della disoccupazione.
  • Aver perso il lavoro involontariamente, o tramite le dimissioni per giusta causa.
  • Aver fatto almeno 30 giornate di lavoro effettivo o equivalenti nei dodici mesi precedenti l’inizio della disoccupazione.

Per il calcolo della Naspi non sono considerate le giornate di malattia, infortunio, aspettativa sindacale, cassa integrazione, lavoro all’estero in Stati che non sono convenzionati con l’Italia in materia previdenziale. Va precisato inoltre che possono ottenere la Naspi anche i disoccupati che hanno risolto consensualmente il contratto di lavoro.

Domanda di disoccupazione 2015 online tramite sito inps.it

Come presentare domanda di disoccupazione? La richiesta va fatta online tramite il sito dell’Inps, utilizzando l’apposito pin Inps dispositivo (chi non dispone del Pin può richiederlo online tramite la procedura guidata disposta nel sito).

La domanda deve essere inoltrata entro 68 giorni dalla fine del rapporto di lavoro e va corredata dei seguenti documenti:

  • ultime due buste paga
  • numero di conto corrente (IBAN)
  • iscrizione al centro impiego
  • lettera licenziamento o fine contratto.

Chi percepisce l’Assegno al Nucleo Familiare dovrà aggiungere a questa documentazione anche l’ultimo Cud e il 730 o il Modello Unico.

Domanda di disoccupazione: come si calcola l’indennità

L’ indennità di disoccupazione sarà erogata tramite assegno mensile, il cui importo si calcola prendendo la media settimanale delle retribuzioni degli ultimi 4 anni utili. Questa viene moltiplicata per il coefficiente fisso 4,33.

L’importo della disoccupazione è pari al 75% del risultato, se questo è inferiore a 1195 euro. Oltre tale cifra invece sarà pari del 75% del risultato maggiorato del 25% della differenza tra il risultato ottenuto e la soglia 1195 euro.

In ogni caso non è possibile superare i 1300 euro. L’importo dell’assegno viene ridotto del 3% con cadenza mensile a partire dal sesto mese per il 2015, e dal quarto per il prossimo anno.

La durata del sussidio è di 24 mesi e l’erogazione avvine tramite bonifico su conto corrente, oppure con bonifico domiciliato in un ufficio di Poste Italiane. Non è possibile ricevere la Naspi su carta prepagata. Ricordiamo infine che chi ottiene l’indennità è obbligato a seguire corsi e iniziative di riqualificazione professionale organizzati dalla nuova Agenzia Nazionale per l’Occupazione o dai Centri per l’Impiego.