Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Domanda congedi parentali Inps

Domanda di congedo parentale Inps: cosa sono i congedi parentali? A chi spettano?

Il congedo di maternità è il periodo di assenza obbligatoria dal lavoro riconosciuto alle lavoratrici durante la gravidanza. I congedi di paternità si dividono invece in obbligatori e facoltativi, i primi prevedono l’assenza di un giorno dal posto di lavoro e sono una prestazione spettante al padre lavoratore indipendentemente dalla maternità dalla maternità della madre.

La paternità facoltativa può invece durare uno o due giorni ed è subordinata al congedo di maternità della madre lavoratrice. Per ogni giorno di paternità facoltativa si sottrae un giorno dal periodo di maternità spettante.

Oltre a paternità e maternità, i lavoratori dipendenti possono godere anche dei congedi parentali. Il congedo parentale consiste in un periodo di astensione facoltativa e può essere richiesto, da entrambi i genitori, fino al compimento degli 8 anni di età del bambino, per 10 mesi complessivi (massimo sei mesi per ciascun genitore).

Domanda congedi parentali Inps online: come presentare domanda sul sito inps.it?

Per richiedere i congedi parentali, la maternità o la paternità i lavoratori autonomi e dipendenti iscritti alla Gestione Separata INPS devono presentare domanda attraverso il sito inps.it. Seguendo il percorso: Servizi Online – Servizi per il cittadino – autenticazione con PIN dispositivo – Invio domande di prestazione di sostegno al reddito – Maternità.

Attraverso la stessa piattaforma è possibile inviare all’Istituto la richiesta di interdizione anticipata dal lavoro per gravidanza a rischio. Sul sito è possibile inoltre consultare le pagine informative relative ai diversi congedi per categoria di lavoratori (autonomi, dipendenti, gestione separata) sia inviare domanda in relazione parto, adozione o affidamento.

Domanda congedi parentali Inps: quali informazioni vanno inserite?

Una volta selezionata sulla piattaforma la voce “Acquisizione Domanda” è necessario scegliere dal menu la tipologia di congedo da richiedere e la categoria di lavoratore cui si appartiene. Si inseriscono quindi le informazioni relative a dati anagrafici, residenza, domicilio, informazioni di recapito, sede Inps di competenza della domanda, evento per il quale si richiede il congedo (parto, adozione, affidamento nazionale, o internazionale).

Nella sezione Dati Domanda il sistema mostrerà, in base al genere del richiedente e all’evento selezionato, le rispettive sezioni di riferimento. Cliccando su Avanti i dati verranno automaticamente memorizzati in archivio. Per le domande relative ad affidamento o adozione, sarà necessario inoltre compilare la relativa Lista Minori.

Nel caso in cui la domanda sia collegata a un evento già noto all’INPS (se si tratta ad esempio una domanda di proroga di congedo anticipato per gravidanza a rischio) il sistema non permetterà all’utente di modificare i dati già presenti in registro.