Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Deutsche Bank mutui: analisi dei finanziamenti più convenienti

La scelta del mutuo non deve mai essere sottovalutata. Si tratta di un passo importante, che va ponderato prendendo in esame le migliori soluzioni disponibili e analizzando piani che comprendono anche le soluzioni Deutsche Bank mutui. Ecco cosa offrono.

Richiedere un mutuo con Deutsche Bank: ecco cosa sapere

Quali si parla di Deutsche Bank mutui si inquadrano diverse finalità, che comprendono prima di tutto l’acquisto della prima casa d’abitazione. In questo caso, come in tutte le altre situazioni, il cliente può scegliere tra tasso fisso, tasso variabile e tasso misto.

Per fare un esempio specifico chiamiamo in causa il prodotto Mutuo Pratico a tasso fisso, ipotizzando la richiesta di un mutuo di 150.000€ per un immobile che ne vale 220.000. Considerando un piano di ammortamento di 25 anni, a carico del cliente ci sarebbe una rata mensile di 680,50€, con TAN fisso e TAEG pari rispettivamente al 2,60 e al 2,72%.

Il mutuo in questione prevede spese d’istruttoria e di perizia per 700 e 390€. L’imposta sostitutiva, pari allo 0,25% del finanziamento richiesto, corrisponde invece a 375€.

Mutuo Deutsche Bank a tasso variabile: come funziona?

Continuiamo a parlare di Deutsche Bank mutui entrando nel dettaglio del piano a tasso variabile BCE. Per capire come funziona prendiamo sempre in considerazione la richiesta di 150.000€ e la scelta di rimborsare in 25 anni il finanziamento per un immobile che vale 220.000€.

In questo caso a carico del cliente ci sarebbe una rata mensile di 672,93€, con tasso pari al 2,50% e TAEG al 2,64. Le spese di perizia e d’istruttoria corrispondono sempre a 390 e 700€.

Mutuo a tasso misto Deutsche Bank: breve guida al prodotto

Da considerare quando si discute di Deutsche Bank mutui è anche la soluzione a tasso misto. Come funziona di preciso?

Per rispondere a questa domanda prendiamo sempre come punto di partenza la richiesta di un mutuo di 150.000€, della durata di 25 anni e finalizzato all’acquisto di un immobile che vale 220.000€. Il piano che parte con il tasso variabile prevede una rata iniziale di 560,57€, con tasso pari all’1,51% e TAEG corrispondente all’1,61.

L’imposta sostitutiva in questo caso corrisponde a 350€, mentre per le spese d’istruttoria e gli oneri di perizia è necessario prendere in considerazione i valori già specificati.

Mutuo a tasso misto con partenza fisso: qualche informazione sul piano

Per avere un quadro ancora più completo relativo a Deutsche Bank mutui è utile fare anche l’esempio del tasso misto con partenza fisso.

Tenendo sempre conto di un finanziamento di 150.000€ finalizzato all’acquisto di un immobile che ne vale 220.000 e caratterizzato da un piano di rimborso di 25 anni, si avrebbe una rata iniziale di 557,28€, con tasso pari all’1,46% e TAEG all’1,56.

In tutti i casi considerati la durata del mutuo può andare dai 10 ai 40 anni.