Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Crif cattivi pagatori visura: come ottenerla e cosa contiene

La crisi di questi anni ha portato tante persone a trovarsi in difficoltà nel pagamento di debiti. Per questo motivo è frequente l’iscrizione all’elenco dei cattivi pagatori o dei protestati. Crif cattivi pagatori visura è un documento fondamentale per chi vuole richiedere la cancellazione del proprio nominativo dalle banche dati.

Crif cattivi pagatori: come ottenere la visura

Come si ottiene Crif cattivi pagatori visura? La procedura è molto rapida e prevede prima di tutto il download dei documenti di richiesta cancellazione del nominativo dalle banche dati (esiste una versione per le realtà aziendali e una per le persone fisiche).

Crif cattivi pagatori visura: quanto tempo bisogna aspettare per riceverla?

Quanto tempo bisogna aspettare per ricevere Crif cattivi pagatori visura? Quindici giorni dall’invio via fax dei moduli di richiesta cancellazione del nominativo, che devono essere inoltrati allegando una copia del proprio documento d’identità.

Cosa contiene di preciso la visura Crif? I dati sull’entità del debito residuo, la specificazione del numero di rate di ritardo e le scadenze. Fondamentale è ricordare che i tempi di cancellazione sono legati a specifiche tempistiche successive alla regolarizzazione dei pagamenti.

Crif cattivi pagatori cancellazione: ecco tutti i dettagli

Dopo aver ricevuto Crif cattivi pagatori visura è possibile informarsi sulle modalità di cancellazione del proprio nome dalla banca dati. Come appena ricordato, tale operazione è legata a specifiche tempistiche successive alla regolarizzazione della propria posizione creditizia e all’entità del ritardo nel pagamento. Ecco cosa sapere in merito:

  • Ritardo di 1/2 rate: possibilità di cancellare il proprio nome dalla Crif dopo 1 anno dalla regolarizzazione del pagamento.
  • Ritardo di 2 o più rate: possibilità di cancellare il proprio nome dalla Crif dopo 2 anni dalla regolarizzazione del pagamento.
  • Mancata regolarizzazione della propria posizione creditizia: possibilità di cancellare il proprio nome dalla Crif dopo 3 anni dalla scadenza naturale del pagamento.

Crif iscrizione: come richiedere un prestito con il nome nelle banche dati

Se prima di ricevere Crif cattivi pagatori visura e di informarsi sulle modalità di cancellazione del proprio nome dalle banche dati si ha intenzione di chiedere un prestito si può fare riferimento a diverse alternative.

Una è il prestito contro cessione del quinto dello stipendio o della pensione, che ha come unica garanzia la ricezione della busta paga o dell’assegno pensionistico. Un’ulteriore opzione è il prestito cambializzato che, come è chiaro dal nome, prevede il pagamento di titoli esecutivi entro una determinata data di scadenza.

L’ultima opzione a disposizione di chi vuole richiedere un prestito pur essendo scritto all’elenco dei cattivi pagatori è la presentazione di un garante. In questi casi è fondamentale scegliere una figura finanziariamente affidabile, possibilmente il titolare di un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Il prestito con garante prevede l’attenzione a determinate regole – per esempio il fatto che nessun istituto di credito è obbligato a concedere un prestito con garante a un cattivo pagatore – e al fatto che l’intervento del garante deve essere straordinario, il che significa che non può sostituirsi al beneficiario principale nel pagamento delle rate.