Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Credito revolving come funziona, quali sono tassi e costi

Non solo carta di credito revolving online, come funziona il credito

Conoscere il mercato dei finanziamenti richiede un costante aggiornamento sulle opportunità offerte. È quindi rilevante comprendere il credito revolving come funziona. Stiamo parlando di uno strumento che permette al consumatore di conseguire la disponibilità di una certa quantità di denaro mediante una linea di credito, che viene accordata da una banca o finanziaria.

L’entità del credito va posta in rapporto alle caratteristiche dell’offerta presa in esame e al profilo del consumatore: le garanzie di cui dispone, il suo reddito, la presenza di problemi nel rimborso di precedenti finanziamenti. Tutti aspetti che incidono sul rischio insolvenza associato al consumatore.

Il rimborso si realizza alla luce di una rata minima, il debitore ha comunque la possibilità di accrescerne il valore oppure procedere con la completa estinzione del debito. La rata è utile sia nella prospettiva di rimborso degli interessi sia di ricomposizione del credito.

Gli interessi vengono sostenuti solo in relazione agli importi che sono stati impiegati.

I costi e i tassi di interesse associati al credito revolving

Sul piano contrattuale, l’istituto erogatore andrà a specificare gli aspetti rilevanti per il rimborso del consumatore. Anzitutto il debitore deve appurare tanto il tasso di interesse quanto il tasso annuo effettivo globale. Andrebbero poi consultate le condizioni previste nell’eventualità di mora, gli oneri esclusi dal Taeg.

Vi possono essere delle spese annuali, si tratta di commissioni che vengono applicate a seconda delle politiche dell’istituto di credito. È talvolta complesso capire quanto sia conveniente il credito revolving, meglio prendersi tutto il tempo necessario per valutare pro e contro della proposta.

In linea generale è utile raffrontare un adeguato numero di offerte, così da comprendere quali sono i trend del mercato e le offerte concorrenziali. Se il consumatore ha solide garanzie reddituali ed è intenzionato a realizzare un progetto specifico, può rivolgersi al mercato dei prestiti personali.