Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Cosa si intende per mutuo rata costante?

Cosa si intende per mutuo rata costante? Il mutuo rata costante è un mutuo a tasso variabile che prevede una rata invariata per l’intera durata del finanziamento. L’unico parametro destinato a mutare è solo la durata del rimborso. Si tratta di una formula che può risultare conveniente per la capacità di rimborso del debito dovendo far conto con la medesima rata mensile.

Qualora i tassi di interesse dovessero aumentare, a causa dell’andamento dei mercati finanziari, la rata resta invariata portando però a un incremento della durata. Se invece i tassi sono segnati da un decremento, avremo una durata ridotta.

Malgrado il vantaggio di poter versare sempre la medesima rata, è necessario fare grande attenzione a causa delle variazioni di mercato che potrebbero aumentare la durata del muto, conducendo a un aumento significativo degli interessi.

Passiamo in rassegna i principali vantaggi di un mutuo variabile rata costante:

  • abbiamo la tranquillità che deriva da un tasso fisso abbinato alla convenienza del tasso variabile;
  • le variazioni di mercato, specialmente se negative, agiranno sulla durata del contratto e non sull’entità della rata.

Quali sono invece gli svantaggi?

  • Se si presenta un incremento dei tassi di interesse, la durata del contratto potrebbe aumentare significativamente. Gli oneri complessivi del mutuo possono risultare molto più alti rispetto a quanto non sarebbe accaduto con un comune mutuo a tasso variabile;
  • la rata resta fissa entro un certo limite riportato nel contratto, al di là di questa soglia la rata è modificata.