Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come comprare casa all’asta e risparmiare

Come comprare casa all’asta? Sono tantissime le persone che si fanno questa domanda e che necessitano di una risposta proprio per regolarsi sulla gestione dell’acquisto, che può essere vantaggioso così come presentare alcune criticità.

Comprare casa all’asta: cosa chiedersi prima di procedere

Quando ci si chiede come comprare casa all’asta è necessario partire da un ragionamento preliminare, che riguarda le verifiche sullo stato dell’immobile.

Comprare casa all’asta significa risparmiare anche una cifra pari al 20% del valore iniziale dell’immobile, aspetto che ha un sostanziale contro, ossia il fatto che, molto spesso, le unità in questione non sono in ottimo stato.

Comprare casa all’asta: cosa fare prima di decidere

Come comprare casa all’asta? La risposta a questa domanda prevede in primo luogo il fatto di leggere la perizia redatta da un professionista esperto del tribunale. Non è automatico che un immobile venduto all’asta sia in cattivo stato, ma è comunque consigliabile fare sempre attenzione alle sue condizioni, che possono essere appurate unicamente attraverso la visione della perizia.

In generale è possibile affermare che le case vendute all’asta provengono da fallimenti o da piani di ammortamento in cui non sono state rispettate le rate.

Aste immobiliari: alcune indicazioni fondamentali

Chiedersi come comprare casa all’asta significa considerare anche un altro aspetto importante. Di cosa si tratta? Dell’eventuale contatto con il Custode dell’immobile, un soggetto nominato ufficialmente dal tribunale in attesa della compravendita.

Prendere contatto con il Custode può essere fondamentale in quanto spesso gli immobili venduti all’asta non possono essere visitati nemmeno dai periti, che non hanno quindi la facoltà di effettuare la perizia e di appurare lo stato di conservazione dell’unità immobiliare, fornendo contestualmente informazioni relative anche alla zona in cui si trova, aspetto essenziale per individuarne il valore.

Case all’asta: ecco quando diffidare

Informarsi su come comprare casa all’asta significa anche considerare le eventualità in cui è il prezzo dell’immobile è particolarmente basso. Cosa fare in queste situazioni? In generale si consiglia di diffidare dall’acquisto, dal momento che il prezzo di vendità può essere contenuto per motivi che possono comprendere anche la presenza di eventuali occupanti che non hanno più il diritto di risiedere all’interno dell’unità e che risulta difficile mandare via, anche seguendo l’iter giudiziario previsto.

Un altro caso in cui l’immobile venduto all’asta ha un prezzo basso riguarda la locazione in corso. In tali situazioni viene indicata la rendita annuale dell’immobile ed è bene ricordare che gli inquilini che lo occupano – salvo problemi di insolvenza – non possono essere obbligati ad abbandonarlo, fatta eccezione per la scadenza del contratto.

Un ulteriore motivo che è bene prendere in considerazione quando si ha a che fare con prezzi d’asta molto bassi riguarda il fatto che le perizie vengono effettuate molto tempo prima rispetto alla compravendita effettiva.