Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come risparmiare sul mutuo prima casa: i consigli per aspiranti proprietari

Sono in tanti a chiedersi come risparmiare sul mutuo prima casa. Si tratta infatti di una domanda che non può non sorgere se si considera l’importanza di questo acquisto. Vediamo tutti i consigli da seguire.

Mutuo per la prima casa: come scegliere il piano più conveniente

Come risparmiare sul mutuo prima casa? Questa domanda può avere diverse risposte. Innanzitutto precisiamo che molto dipende dalle esigenze del singolo cliente e che è a dir poco difficile trovare un piano conveniente per chiunque.

Esistono comunque delle regole generali che possono aiutare molto. Una di queste riguarda l’importanza del controllo del TAEG, una voce che raccoglie le principali spese che deve affrontare chi ha intenzione di richiedere un mutuo per la prima casa e non solo.

Quando si consultano i comparatori online per trovare il piano migliore è quindi opportuno, prima di entrare nel dettaglio delle varie proposte, dare un’occhiata a questa voce e confrontarla.

Mutuo prima abitazione: attenzione al tasso variabile con CAP

Il pensiero di come risparmiare sul mutuo prima casa è al centro dei pensieri di molti aspiranti proprietari, che non devono certo fermarsi al controllo del TAEG se vogliono un piano davvero vantaggioso.

Un altro trucco generale molto utile riguarda il tasso variabile con CAP, l’opzione di mutuo a tasso variabile caratterizzata da un tetto massimo oltre il quale l’interesse non può andare.

A prima vista può sembrare un’opzione allettante, ma prima di sottoscriverla è bene farsi due domande e ricordare che nessuno regala niente, soprattutto quando ci si muove in ambito bancario. Il tetto massimo oltre il quale l’interesse non può andare ha un contro, ossia l’applicazione di spese assicurative più alte.

Interessi mutuo per la prima casa: consigli di risparmio

Chi si chiede come risparmiare sul mutuo prima casa deve prendere in considerazione anche tutti i vantaggi legati alla possibilità di scaricare dall’Irpef gli interessi passivi.

In questo caso bisogna considerare un limite pari al 19% di quanto pagato ogni anno e un tetto di 4.000€. Gli interessi del mutuo possono essere detratti se l’immobile oggetto dell’acquisto risulta adibito a prima abitazione.

In caso di mutuo cointestato le detrazioni vengono ripartite tra i due coniugi. Ciò significa che ciascun membro della coppia ha diritto a una detrazione del 19% considerando un tetto massimo di 2.000€.

Risparmiare con il mutuo sulla prima abitazione: specifiche finali

I consigli utili per chi vuole capire come risparmiare sul mutuo prima casa riguardano anche gli altri finanziamenti. Richiederne uno prima della sottoscrizione del mutuo è poco consigliato. Per quale motivo? Per il semplice fatto che le banche, che valutano la condizione reddituale del richiedente, in casi di questo tipo tendono a non rilasciare pareri positivi.

Un suggerimento finale per chi vuole risparmiare con il mutuo sulla prima abitazione riguarda la conoscenza di una soluzione come la rinegoziazione, che consente di ridiscutere le condizioni del mutuo rendendolo più sostenibile, tutto questo senza cambiare banca.