Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come risparmiare con il mutuo: tutte le soluzioni

Il mutuo per l’acquisto della prima casa è uno degli investimenti più importanti per una persona singola e per una famiglia. A tal proposito è utile capire come risparmiare con il mutuo.

Come risparmiare sul mutuo casa: cosa sapere sullo spread

Chiunque progetti l’acquisto di un immobile si chiede come risparmiare con il mutuo. Alla luce di questo aspetto è necessario specificare che tutto parte dallo spread, il costo effettivo che ogni singolo istituto di credito applica al tasso e che rappresenta il guadagno della banca che concede il mutuo.

Per risparmiare è quindi consigliabile optare per un piano con uno spread basso, ricordando che questo valore non cambia anche in caso di surroga.

Come risparmiare con il mutuo: attenzione al TAEG

Informarsi su come risparmiare con il mutuo significa analizzare lo spread, ma considerare anche il TAEG. Per quale motivo? Perché questo valore è esemplificativo per capire il costo effettivo del mutuo, dal momento che comprende tutte le spese accessorie, dal quelle di perizie a quelle d’istruttoria.

Altro aspetto importante riguarda l’applicazione di eventuali promozioni (alcune banche applicano delle riduzioni sul tasso per le prime tre rate del mutuo).

Risparmiare sul mutuo: le opzioni a tasso misto

Diversi istituti di credito consentono ai clienti di scegliere soluzioni a tasso misto. Di cosa si tratta? Di piani caratterizzati dalla possibilità di passare da tasso fisso a tasso variabile – o viceversa – dopo un determinato numero di anni.

Quando ci si chiede come risparmiare con il mutuo è opportuno ricordare che queste alternative non sono spesso convenienti sul lungo termine, in quanto la banca applica costi maggiori per via della necessità di coperture più consistenti rispetto ai mutui che prevedono un’unica opzione di tasso per tutta la durata del finanziamento.

Mutuo casa: risparmiare con le agevolazioni prima casa

Chiedersi come risparmiare con il mutuo vuol dire tenere conto anche della presenza di agevolazioni riservate a chi acquista la prima casa d’abitazione.

Le agevolazioni principali riguardano la riduzione delle imposte, che variano sulla base della natura del venditore. Ecco le principali regole in merito:

  • Acquisto prima casa da privato: Iva esente, imposta di registro pari al 2% (se l’immobile è di lusso tale valore è pari al 9%), imposta ipotecaria fissa pari a 50€, imposta catastale fissa pari a 50€.
  • Acquisto della prima casa da impresa costruttrice che ha terminato i lavori da almeno 5 anni: Iva al 4%, imposta di registro pari a 200€, imposta ipotecaria fissa pari a 200€, imposta catastale fissa pari a 200€.
  • Acquisto della prima casa da impresa che non si è occupata dei lavori di costruzione o che li ha terminati da più di 5 anni: Iva esente, imposta di registro pari al 2%, imposta ipotecaria fissa pari a 50€, imposta ipotecaria fissa pari a 50€.