Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come richiedere il prestito per matrimonio Inpdap?

Come richiedere il prestito per matrimonio Inpdap? Il prestito per matrimonio è una soluzione fornita da ente di servizi convenzionato con istituto di credito e correlato alla vendita di un certo prodotto, quale, ad esempio, il viaggio di nozze. Il pagamento del prestito avviene mediante delle rate mensili che seguono la definizione del piano di ammortamento stabilito a livello contrattuale.

Ma quali sono le caratteristiche del prestito per matrimonio Inpdap? I dipendenti pubblici possono fruire dei prestiti Inpdap per matrimonio oppure del prestito matrimonio figlio. Esse permettono di procedere con la richiesta di uno specifico finanziamento pensato per supportare il proprio congiunto.

Si ha l’opportunità di ottenere liquidità fino a 15mila euro, risorse per le spese delle nozze di un figlio. Il piano di rimborso è quinquennale, ma l’entità della rata mensile non superare un quinto dello stipendio o pensione.

Scegliendo i prestiti Inpdap per matrimonio andiamo a contrarre un finanziamento non finalizzato, presentato dall’Inpdap e riservato, in maniera esclusiva, a propri dipendenti, ex dipendenti e pensionati. La cifra richiesta è fornita direttamente sul conto corrente bancario o postale. Se il richiedente non dispone di un conto, si può ottenere un assegno circolare.

I documenti necessari per procedere con la richiesta:

–       un documento attestante il matrimonio;

–       un documento d’identità in corso di validità;

–       l’ultima busta paga;

–       la pensione o il modello OBIS;

–       l’apposito modulo di richiesta finanziamento INPDAP.