Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come ottenere un mutuo prima casa? Guida alla richiesta

Come ottenere un mutuo prima casa? Rispondere a questa domanda è molto importante se si vuole scegliere il miglior piano per le proprie esigenze sia dal punto di vista della durata, sia da quello della sostenibilità delle rate.

Come fare un mutuo prima casa: i primi passaggi

I primi passaggi da compiere quando si tratta di capire come ottenere un mutuo prima casa riguardano il compromesso di vendita, il documento che precede la domanda di finanziamento – da compilare con attenzione – e il successivo giudizio di fattibilità da parte della banca.

I parametri in merito variano da un istituto di credito a un altro ma, in generale, la presenza di un reddito fisso viene considerata un punto a favore del richiedente. Interessante è anche la proprietà o comproprietà di un altro immobile, che può essere considerato una garanzia di solvibilità.

Chiedere un mutuo prima casa: altri aspetti da considerare

Per avere le idee chiare su come ottenere un mutuo prima casa è importante considerare anche altri aspetti oltre al reddito. Di cosa si parla? Dell’età e della nazionalità.

Tutti gli istituti di credito concedono mutui a soggetti che hanno più di 18 anni, mentre solo alcuni consentono ai richiedenti stranieri di accedere ai finanziamenti, a patto che siano in grado di dimostrare di avere un lavoro fisso e di risiedere in Italia da almeno 3 anni.

Come si ottiene un mutuo prima casa: i documenti da presentare

Dopo aver ottenuto il giudizio di fattibilità da parte dell’istituto di credito è necessario fornire alla banca tutta la documentazione necessaria a formalizzare il tutto. Questo aspetto è molto importante quando si parla di come ottenere un mutuo prima casa, dal momento che i documenti da portare differiscono a seconda che il richiedente sia un lavoratore dipendente o un libero professionista.

Nel primo caso è necessario allegare un documento rilasciato dal datore di lavoro e attestante l’anzianità di servizio, unitamente all’ultimo cedolino dello stipendio. Nel secondo, invece, è necessario presentare la copia dell’ultimo modello Unico, un estratto della Camera di Commercio, l’eventuale attestato di iscrizione a un Albo professionale.

Come ottenere un mutuo prima casa: le fasi conclusive

Capire come ottenere un mutuo prima casa significa porre l’accento anche sulle fasi conclusive, che riguardano la formalizzazione del contratto di mutuo, ossia la parte finale dell’iter iniziato con il compromesso di vendita.

La suddetta operazione si svolge davanti a un notaio, con la presenza di un rappresentante dell’istituto di credito e del soggetto richiedente il finanziamento.

Si tratta di un atto pubblico che ha come oggetto il trasferimento di una determinata somma di denaro dalla banca al futuro beneficiario del mutuo, che si assume formalmente l’obbligo di restituire la somma ricevuta, con gli interessi che possono essere a tasso fisso o a tasso variabile.