Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come funziona il Prestito BancoPosta?

Cos’è e quali sono le caratteristiche del Prestito BancoPosta?

Il Prestito BancoPosta è una delle linee di credito più interessanti offerte da Poste Italiane. Ma cosa c’è alla base del suo successo? Quali sono le principali condizioni economiche? Scopriamolo insieme.

Prestito BancoPosta condizioni generali: quali sono?

Prestito BancoPosta è una proposta pensata per quanti risultano titolari di Conto BancoPosta. Può essere impiegata per la realizzazione di progetti grazie a una disponibilità economica fino a 30mila euro.

Le condizioni economiche di riferimento variano a seconda della disponibilità dell’accredito dello stipendio/pensione su Conto BancoPosta. Qualora si verifichi la richiesta entro il 31 dicembre 2014, il cliente potrà partecipare al concorso “Finanzia i tuoi progetti. Vinci i tuoi sogni”.

L’importo minimo è di 1.500 euro, mentre il massimo corrisponde a 30mila euro. Il periodo di rimborso varia da 12 a 84 mesi. L’erogazione si realizza con accredito diretto su conto BancoPosta.

In merito al rimborso, questo si verifica con rate mensili costanti con addebito diretto su conto BancoPosta del richiedente. Rileviamo l’assenza di costi relativi a Istruttoria, Spese di incasso rata e gestione pratica, Spese di invio comunicazioni periodiche di trasparenza. L’assicurazione è facoltativa (il cui costo corrisponde al 3,25% dell’importo richiesto per durata fino a 60 mesi; oppure al 4,80% dell’importo richiesto per durata oltre 60 mesi).

Prestito BancoPosta esempio condizioni applicate

Facciamo un esempio concreto per comprendere il valore di questa proposta, prendendo in esame un titolare di conto corrente BancoPosta con accredito dello stipendio/pensione. Supponiamo una richiesta di 8mila euro, che implica un periodo di rimborso pari a 60 mesi. L’importo della rata mensile è di 170,95 euro.

Abbiamo un TAN fisso del 10,25% e un TAEG del 10,87%. Il costo totale del credito sarà di 2.343,06 euro di cui 2.257,00 euro di interessi. L’importo totale dovuto è di 10.343,06 euro. Qualora invece il richiedente non disponga di accredito di stipendio/pensione avremo numeri leggermente differenti. Ecco cosa cambia in sintesi:

 

Importo Totale del Credito8.000,00 euro
Importo rata mensile173,74 euro
N° rate60
Durata del contratto60 mesi
TAN fisso10,95%
TAEG11,65%
Costo Totale del Credito2.514,97 euro di cui
Interessi2.424,40 euro
Spese istruttoria pratica0,00 euro
Spese di invio comunicazioni periodiche di trasparenza0,00 euro
Spese di incasso rata e gestione pratica0,00 euro
Imposta sostitutiva20,00 euro
Interessi di preammortamento*70,57 euro
Importo Totale dovuto10.514,97 euro