Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come estinguere un piccolo prestito Inpdap, guida alla richiesta

Estinzione anticipata piccolo prestito Inpdap 2019

Estinguere anticipatamente un prestito personale significa chiudere il contratto prima della sua naturale scadenza. Operazione possibile a fronte del pagamento del debito residuo e delle eventuali penali applicate, come indicate da contratto. Lo scopo della penale è rimborsare la banca o società finanziaria che ha erogato il finanziamento a fronte della perdita dei guadagni derivati dagli interessi applicati al prestito. Ma come estinguere un piccolo prestito Inpdap? Cosa cambia quando a concedere il finanziamento è l’ente previdenziale?

Trattandosi di un prestito agevolato il piccolo prestito Inps ex Inpdap risulta vantaggioso rispetto alle offerte di banche e finanziarie non solo durante il periodo di ammortamento, ma anche per quanto riguarda l’estinzione anticipata.

A differenza di quanto accade con i tradizionali prestiti personali, infatti, i prestiti Inps ex Inpdap non prevedono l’applicazione di penali in caso di estinzione anticipata. In ogni caso, per legge la penale di estinzione anticipata non può superare l’1% del debito residuo.

Come presentare la domanda di estinzione anticipata online

La prima cosa da chiarire quando si affronta la questione come estinguere un piccolo prestito Inpdap, è che l’estinzione anticipata è consentita in qualsiasi momento dell’ammortamento. Per chiudere il contratto è sufficiente versare il debito residuo all’Inps in un’unica soluzione. L’istituto rimborsa al beneficiario del finanziamento la quota del fondo rischi corrispondente al periodo di riduzione della garanzia.

La richiesta di estinzione anticipata va trasmessa per via telematizzata tramite il sito inps.it. A tal proposito il servizio online da utilizzare è denominato Gestione Dipendenti Pubblici: servizi per lavoratori e pensionati. Per raggiungerlo è necessario seguire il percorso: home – tutti i servizi – servizi GDP/per area tematica – credito/domande.

L’estinzione anticipata del piccolo prestito è vincolante per la concessione di un nuovo finanziamento, che viene accordato solo a condizione che sia trascorso un certo periodo dalla data di decorrenza del prestito estinto anticipatamente. Nello specifico, i tempi da rispettare sono:

  • 6 mesi per i prestiti con durata annuale;
  • 12 mesi per i prestiti con durata biennale;
  • 18 mesi per i prestiti con durata triennale;
  • 24 mesi per i prestiti con durata quadriennale.