Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come estinguere il prestito prima della scadenza?

Come estinguere il prestito prima della scadenza? L’estinzione del prestito può realizzarsi in modo canonico, ovvero terminando il pagamento di tutte le rate previste dal contratto, oppure possiamo procedere con una chiusura anticipata rispetto ai tempi disposti dal piano di ammortamento.

L’estinzione anticipata è infatti la possibilità, da parte del soggetto contraente, di estinguere il prestito prima del termine definito a livello contrattuale. L’estinzione del debito è un diritto del consumatore il quale può procedere in ogni momento desiderato.

È necessario versare il capitale residuo dovuto. Se nel contratto è previsto, dovrete sostenere anche una penale per l’estinzione anticipata. Quest’ultima è un risarcimento che interessa l’istituto finanziatore e va a coprire il mancato profitto, dato che non verrà maturato un interesse sulle rate che non sono ancora scadute.

La penale, in base alla normativa vigente per il credito al consumo, non può superare l’1% del debito residuo. A dispetto di quanto accade con i mutui, di rado è concessa l’estinzione parziale della linea di credito, questa dovrà interessare l’intero ammontare della cifra dovuta.

Ma quali sono i principali vantaggi di estinguere il prestito prima della scadenza? Si può risparmiare sugli interessi ancora non maturati. Il cliente si libera dall’impegno di restituire ogni mese i denari previsti. Si possono così progettare dei nuovi acquisti oppure richiedere nuovi finanziamenti personali. Per maggiori informazioni rivolgetevi direttamente agli istituti di credito desiderati.