Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Come chiedere moratoria mutui: tutti i passi da seguire

Il rimborso di un mutuo può comportare dei momenti di difficoltà economica. Come regolarsi in questi casi? Documentandosi su come chiedere moratoria mutui.

Moratoria sui mutui: di cosa si tratta?

Prima di specificare come chiedere moratoria mutui è necessario capire di cosa si parla quando si nomina la misura in questione. La moratoria sui mutui, frutto di un accordo tra Abi e alcune associazioni di consumatori, permette ai mutuatari che incontrano momenti di difficoltà economica di sospendere per un anno il pagamento della quota capitale. Questo significa che si prosegue con il pagamento degli interessi.

Requisiti per la moratoria sui mutui: ecco cosa sapere

Un ulteriore tassello da definire prima di entrare nel vivo di come chiedere moratoria mutui riguarda i requisiti per l’accesso alla misura. Ricordiamo in primo luogo che possono richiederla i mutuatari titolari di un piano di ammortamento inferiore ai 150.000€ e finalizzato all’acquisto a alla ristrutturazione di un’abitazione già esistente.

Un alto requisito riguarda l’Isee del mutuatario, che non deve essere superiore ai 40.000€. Per quanto riguarda le cause che hanno determinato lo stato di difficoltà economica, è opportuno includere la perdita del lavoro per cause non legate alla volontà del mutuatario, una grave malattia del titolare del contratto di finanziamento, un sopravvenuto provvedimento di cassa integrazione, una riduzione dell’orario lavorativo per un lasso di tempo superiore ai 30 giorni consecutivi.

Non risulta possibile accedere alla misura in caso di ritardo nel pagamento delle rate superiore ai 30 giorni.

Moratoria per i mutui: ecco come richiederla

Come chiedere moratoria mutui? Semplicemente inoltrando l’apposita richiesta alla banca di riferimento, che ha l’obbligo di rispondere in maniera affermativa o negativa entro massimo 20 giorni. Prima di dare il parere ufficiale, l’istituto di credito effettua tutte le indagini del caso per inquadrare la situazione reddituale e lavorativa del mutuatario, così come la regolarità dei suoi pagamenti.

Moratoria mutui si può chiederla due volte?

Documentarsi su come chiedere moratoria mutui vuol dire prendere in considerazione anche l’eventualità di più di una richiesta nel corso del medesimo piano di ammortamento. La cosa è possibile? Si tratta di un’eventualità rara ma fattibile, a patto che siano trascorsi almeno 24 mesi dall’avvio della procedura precedente e 12 dalla fine del periodo di blocco dei pagamenti della quota capitale.

Ricordando che l’accesso alle moratorie sui mutui può essere richiesto fino al 31 dicembre 2017, concludiamo specificando che, in caso di rifiuto da parte della banca, è possibile ricorrere alla rinegoziazione, che implica la ridefinizione delle caratteristiche del piano di rimborso senza bisogno di cambiare istituto di credito.

In questo modo la banca evita di tenere bloccati per troppo tempo pagamenti arretrati e di dover procedere con l’esecuzione dell’ipoteca, che richiede un tempo anche superiore ai 24 mesi.