Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Chi fa prestiti con cambiali e perché sceglierli: la guida

La crisi di questi anni ha determinato un nuovo successo dei prestiti cambializzati, finanziamenti che permettono di accedere al credito in maniera molto flessibile. Documentarsi sulle loro caratteristiche principali e su chi fa prestiti con cambiali rappresenta una scelta molto utile per diverse categorie di beneficiari.

Cosa sono i prestiti cambializzati

Non è possibile discutere di chi fa prestiti con cambiali senza entrare nel vivo delle peculiarità di questi prodotti finanziari flessibili. I prestiti con cambiali, come è chiaro dal nome, si basano sul rimborso di cambiali, titoli esecutivi che il titolare del contratto ha la facoltà di convertire in denaro (può anche scegliere di continuare a vantare un credito presso la realtà che li ha emessi).

Le cambiali vanno rimborsate entro una determinata scadenza stabilita quando si sottoscrive il contratto, pena la rivalsa della realtà creditizia sui beni del titolare del contratto di prestito (se si tratta di un dipendente neo assunto la realtà che ha emesso le cambiali può rivalersi sui beni del garante).

Prestiti cambializzati: tutti i vantaggi

Oltre a chiedersi chi fa prestiti con cambiali è opportuno ricordare i vantaggi di questi finanziamenti. Il primo riguarda la possibilità di richiederli anche in mancanza di una busta paga – in questi casi vale come garanzia la presentazione di una polizza vita attiva da almeno 24 mesi – e il secondo l’accessibilità anche in caso di iscrizione all’elenco dei cattivi pagatori o protestati.

L’erogazione dei prestiti cambializzati, come quella dei prestiti contro cessione del quinto e della pensione, non implica il controllo delle banche dati.

Prestiti cambializzati tassi: ecco cosa sapere

Un altro aspetto da approfondire prima di rispondere alla domanda chi fa prestiti con cambiali riguarda il tasso applicato a questi finanziamenti. I prestiti con cambiali sono caratterizzati da un tasso fisso per tutta la durata del finanziamento.

Visto il maggior rischio d’insolvenza il valore in questione è più alto rispetto ai prestiti tradizionali. Fondamentale è infine ricordare che i prestiti cambializzati non sono finalizzati, il che vuol dire che non è necessario presentare un giustificativo delle spese effettuate con la cifra ricevuta.

Chi effettua i prestiti cambializzati?

Chi fa i prestiti con cambiali? Le realtà che mettono a disposizione questi finanziamenti sono ancora poche, anche se il loro numero è aumentato rispetto a qualche anno fa, dal momento che i prodotti sono più richiesti vista la crisi e l’incertezza a livello lavorativo.

Tra le realtà più celebri per richiedere un prestito cambializzato è possibile ricordare Agos Ducato. Questa società finanziaria è solo uno tra i nomi a cui si può fare riferimento: ne esistono molti altri, che riguardano soprattutto finanziarie di piccole dimensioni che operano a livello locale e permettono agli utenti di informarsi in maniera rapida online sulle principali caratteristiche dei finanziamenti.