Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Cessione del quinto pensionati: meglio seguire l’iter delle Acli

La cessione del quinto pensionati è un alternativa valida per ottenere con più facilità un prestito, in quanto la garanzia di una continua somma di denaro percepita e le rate che non devono necessariamente superare il 20% della pensione fanno sì che questa tipologia di prestito sia la più gettonata tra i pensionati.

La cessione del quinto pensionati è stata allargata anche ai pensionati che hanno necessità di richiedere un prestito, negli ultimi anni infatti è sempre più cresciuto il numero dei pensionati che ne hanno presentato richiesta, motivo principale resta l’estrema facilità di accesso a questo tipo di finanziamento e la comodità del rimborso.

Fattori che restano i punti forza per la richiesta di prestiti con la cessione del quinto pensionati ma che presentano  anche uno svantaggio economico dato dati tassi di interesse applicati al prestito richiesto, tassi di interesse che sono previsti dal piano di ammortamento e che risultano essere abbastanza cospicui.

La diffusione della richiesta di finanziamento tramite la cessione del quinto pensionati ha fatto si che le Acli, ovvero l’Associazione Cristiana Lavoratori Italiani stilassero una serie di regole in cui viene spiegato l’intero iter da perseguire per richiedere questo particolare prestito da parte dei pensionati, una tipologia di prestito che nonostante la semplicità della richiesta, la comodità del pagamento, in quanto vengono sottratte direttamente dall’importo della pensione le rate da versare, e nonostante la facilità per l’accesso al credito resta comunque una tipologia di prestito da maneggiare con cura per questa motivazione esisterebbe un iter da rispettare.