Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Cessione del Quinto Inps Poste Italiane: Quinto BancoPosta

Cessione del Quinto Inps Poste Italiane: Quinto BancoPosta. Passiamo oggi in rassegna le caratteristiche di un nuovo prodotto finanziario che riguarda la cessione del quinto. Stiamo parlando di Quinto BancoPosta, un prestito personale per pensionati (Inps e Inpdap) e Dipendenti pubblici che presenta numerosi vantaggi.

La proposta è rivolta a tutti coloro che sono alla ricerca di una linea di credito in grado di garantire la massima tranquillità di rimborso, proporzionale alle proprie possibilità. La richiesta può essere inoltrata anche in assenza di un conto corrente postale i bancario, ed è possibile estinguere altri finanziamenti. Non risulta invece erogabile se si hanno finanziamenti in corso oppure difficoltà di accesso ad altre forme di credito.

Cessione del Quinto Inps Poste Italiane: Quinto BancoPosta pensionati. Il piano di rimborso prevede la trattenuta diretta sulla pensione, fino al massimo di 1/5. L’importo finanziabile dipende della pensione stessa, come da Certificazione dell’Ente Previdenziale rilasciata direttamente in Ufficio Postale.

In merito alla durata il periodo di ammortamento varia da un minimo di 36 a un massimo 120 mesi. È obbligatorio disporre di un’assicurazione sulla vita, ma risulta a carico della banca. Assenti le spese per estinzione anticipata e commissioni accessorie.

Vediamo adesso gli aspetti salienti relativi alla proposta riservata ai dipendenti pubblici:

Rimborso: Rata trattenuta direttamente sullo stipendio, fino ad 1/5 dello stesso

Requisiti Cliente: Cittadinanza italiana
Contratto di lavoro a tempo indeterminato

Soggetti finanziabili: Dipendenti Pubblici delle Amministrazioni statali (con stipendio pagato dal MEF, gestito tramite Credito Net), locali e dell’Arma dei Carabinieri

Importo finanziabile: Determinato dallo stipendio, in funzione del quinto cedibile e della durata del finanziamento

Durata: Da 36 a 120 mesi

Assicurazione: a copertura del rischio di premorienza e di perdita di impiego, con stipula e costi a carico della cessionaria

Età: da 18 a 67 anni, l’età massima a scadenza del finanziamento è in funzione dell’età pensionabile