Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Cessione del quinto inpdap ex inps

La cessione quinto Inps ex INPDAP destinata a dipendenti di enti e aziende statali, pubbliche e parapubbliche verrà spiegata nel dettaglio all’interno di questo portale.

Per i dipendenti statali e per tutti i pensionati INPDAP la cessione del quinto è veramente un’opportunità da non perdere, presenta infatti numerosi vantaggi rispetto a tutte le altre forme  esistenti di prestito, compreso fra gli altri il prestito pluriennale diretto INPDAP che rientra all’interno delle categoria dei prestiti inps.

I dipendenti o pensionati INPS ex NPDAP di Enti, Ministeri o Aziende statali possono quindi accedere alla cessione del quinto senza specificare la motivazione per cui verrà utilizzato il prestito richiesto, ottenendo quindi una liquidità di soldi in brevissimo tempo e rimborsando le rate tramite appunto la cessione del quinto dello stipendio trattenuta direttamente dalla busta paga e corrispondente alla cifra massima pari a un quinto del reddito mensile percepito.

Chi può richiedere la cessione del quinto INPS ex INPDAP?

Tutti i dipendenti statali quindi: pubbliche amministrazioni, dipedenti parapubblici, pensionati INPS INPDAP e enti statali hanno la possibilità di richiedere il prestito tramite cessione del quinto.

La condizione neccessaria è un’età compresa tra i 18 e 65 anni ed essere in possesso di cittadinanza italiana.

Può venir richiesta l’assunzione a tempo indeterminato, ma a volte è possibile richiedere questo tipo di prestito inps anche per dipendenti a tempo determinato, purchè la durata complessiva delle rate non superi il termine previsto da contratto dell’attività lavorativa.

Quali sono gli importi massimi ottenibili dalla cessione del quinto INPS ex INPDAP?

Per la cessione quinto INPDAP non c’è un limite massimo al tetto della cifra che è possibile richiedere.

Questa cifra varia in funzione dello stipendio o della pensione percepita in busta paga e soprattutto dalla durata del prestito.

Per i dipendenti e pensionati delle pubbliche amministrazioni è possibile richiedere la cessione di un’importo fino al 50% della mensilità percepita, davvero quindi un ottimo importo.

I dipendenti e pensionati INPS ex INDAP possono  quindi  richiedere previa alla propria Amministrazione:

  1. la cessione del quinto INPDAP: con rata fissa pari ad un quinto  della cifra percepita dello stipendio.
  2. il prestito delega o doppio quinto INPDAP: con rata fissa pari a due quinti  della cifra percepita all’interno della busta paga.
  3. il prestito delega con trattenuta dalla propria busta paga di una cifra pari al 50% del totale che è poi il massimo raggiungibile.