Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Cessione del quinto 2014 – 2015: come funziona?

Cessione del quinto 2014 – 2015: caratteristiche del finanziamento

La cessione del quinto è una forma di prestito riservata a dipendenti e pensionati pubblici, statali e parastatali. Tale linea di credito prevede l’erogazione di una somma che viene restituita tramite la decurtazione dallo stipendio (o dalla pensione) di una rata mensile non superiore al quinto del reddito percepito. La durata della cessione del quinto varia a seconda dell’importo finanziato e, in ogni caso, non può superare la soglia dei 10 anni.

Possono richiedere questo tipo id finanziamento i dipendenti pubblici e statali con un’età compresa tra i 18 e 65 anni e i pensionati Inpdap e Inps. I pensionati che fanno richiesta di cessione del quinto Inps devono obbligatoriamente sottoscrivere una polizza assicurativa che copra il finanziamento in caso di decesso del beneficiario. Pena il rigetto della domanda di finanziamento.

Cessione del quinto 2014 -2015: quali i requisiti necessari?

La concessione del credito ai dipendenti è invece subordinata ad un’assunzione a tempo indeterminato. Tuttavia possono accedere ai prestiti anche i soggetti assunti con contratto a tempo determinato di durata superiore a tre anni, a condizione che il finanziamento possa essere rimborsato entro i limiti del contratto di lavoro.

Sono esclusi dai prestiti su cessione del quinto 2014-2015 i titolari di assegno sociale, ANF, pensione di invalidità civile, assegni mensili per assistenza a pensionati o inabilità, assegni a sostegno del reddito e prestazioni sostanti agli esodati.

Per ottenere i prestiti su cessione del quinto Inps è necessario presentare domanda all’Istituto o ad una delle finanziarie convenzionate Inps. Al momento della richiesta il soggetto deve essere in possesso di un documento attestante lo stato di servizio, se dipendente in attività, o della comunicazione di quota cedibile, se pensionato. In sede di contratto il richiedente deve inoltre presentare all’istituto erogatore del prestito l’ultima busta paga, o cedolino pensione, una copia di un documento di riconoscimento e il codice fiscale.

Prestiti su cessione del quinto 2014 -2015 condizioni contrattuali e tassi

Il credito finanziato viene erogato al beneficiario tramite bonifico su conto corrente postale o bancario e il rimborso avviene tramite decurtazione diretta dalla basta paga, ad opera dell’Inps. I tassi di interesse, definiti ogni anno, sono più bassi rispetto a quelli applicati ai prodotti finanziari presenti sul mercato.

Con il messaggio n. 7451 del 2-10-2014 l’Inps ha infatti indicato i tassi effettivi globali medi (TEGM) che banche e intermediari finanziari, devono applicare ai prestiti. Per i finanziamenti con importi fino a 5 mila euro, il tasso medio è pari al 12,17% e quello di usura a 19,2125, mentre per importi superiori il tasso medio è dell’11,44% e il tasso usura è di 18,300.