Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Cerco prestito con cambiali: ecco come trovarlo nel 2015

Cosa fare se cerco un prestito con cambiali: cos’è e come si rimborsa

Il prestito veloce con cambiali, noto anche come prestito veloce cambializzato, è una particolare tipologia di finanziamento che consente di ottenere denaro firmando una cambiale, ossia un documento a titolo esecutivo che consente alla banca erogatrice di recuperare il denaro in caso di insolvenza. Caratteristiche che rendono questo finanziamento accessibile anche ai soggetti che sono stati segnalati nei databse del Crif come protestati o cattivi pagatori.

Come suggerisce il nome, nel prestito cambializzato le rate mensili corrispondono alle cambiali, che costituiscono sia la forma di pagamento del prestito che la garanzia dello stesso. In caso di eventuale inadempimento da parte del debitore, l’ente creditizio può richiedere il pignoramento dei beni di proprietà.

Cerco prestito con cambiali: i vantaggi del finanziamento

Poiché concesso a fronte della sola firma delle cambiali, il finanziamento prevede tempi per l’erogazione molto ridotti rispetto a quelli necessari per i tradizionali prestiti personali o finalizzati. È possibile infatti ottenere il capitale richiesto in periodo che può andare dalle dalle 24 alle 72 ore.

Per quanto riguarda la cambiale, questa rappresenta il mezzo di credito attraverso il quale è concessa la liquidità da parte dell’istituto bancario e un credito futuro nei confronti dello stesso. Il creditore infatti può scegliere se trasformare la cambiale in denaro o godere di un credito presso l’ente bancario a cui questa fa capo.

Perché il prestito cambializzato sia valido è necessario che ogni cambiale sia in regola con l’imposta di bollo, a partire dalla sua prima emissione. Senza regolarizzazione dell’imposta di bollo, l’ente bancario non potrà avanzare, in via diretta, azioni espropriative dei beni del soggetto insolvente.

Cerco prestito con cambiali: come accedere al finanziamento

Per quanto riguarda il piano di ammortamento del credito, il tasso di interesse è fisso, mentre le rate hanno un importo personalizzato, definito in seguito alla valutazione della situazione finanziaria del richiedente. Il rimborso può estendersi solitamente dai 12 ai 120 mesi. Ma cosa mi serve se cerco prestito con cambiali? In sede di domanda è necessario presentare all’istituto la seguente documentazione:

  • contratto di lavoro
  • certificato di reddito
  • codice fiscale
  • carta d’identità in corso di validità.

A garanzia del finanziamento è necessario presentare un reddito dimostrabile che possa essere pignorato o, in caso non se ne disponga o non risulti sufficiente, beni mobili o immobili di proprietà del beneficiario. Di solito ai lavorati autonomi sono richieste maggiori garanzie rispetto ai dipendenti con contratto di lavoro subordinato. È possibile incontrare difficoltà anche se si è in possesso di un contratto a termine. In tal caso viene spesso richiesta al firma di un garante.