Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Calcolo cessione del quinto Inps con la nostra guida alla simulazione online

Se vuoi capire quanto un finanziamento sia effettivamente competitivo, ti conviene elaborare una simulazione del rimborso. Questa dà una visione piuttosto accurata di quelli che saranno i costi da sostenere e quindi puoi comprendere se il prestito è compatibile con il tuo profilo reddituale. Il calcolo cessione del quinto Inps ex Inpdap è una funzionalità fondamentale dal punto di vista del consumatore interessato alle proposte di accesso al credito dell’Istituto.

La guida passo passo per il calcolo rata cessione del quinto Inps ex Inpdap

Il calcolo cessione del quinto Inps è facile da utilizzare e non implica nessun particolare requisito da parte dell’utente. La simulazione prevede che l’utente acceda alla pagina principale del portale inps.it e qui selezioni il collegamento “Tutti i servizi”.

Grazie a questo link puoi prendere visione di tutti i servizi online che l’ente previdenziale ha messo a disposizione. È possibile scorrere i risultati fino a trovare quello di proprio interesse.

È preferibile però ricorrere al filtro “Testo libero”, digitare il termine “simulazione” e avviare la ricerca usando il pulsante “Filtra”. Verrà presentata così una selezione di servizi pertinenti.

Quello che serve per eseguire il calcolo cessione del quinto Inps è “Gestione dipendenti pubblici: simulazione calcolo piccoli prestiti e prestiti pluriennali”. Va compiuto un nuovo click su questo collegamento per poi procedere con il link “Simulazione prestito”.

Raggiunto questo punto della procedura, dovrai inserire i dati che sono necessari per compiere il calcolo: le informazioni cui il sistema fa riferimento sono stipendio netto e data di nascita.

I risultati del calcolo interessano il Piccolo prestito e il Prestito pluriennale. L’utente può così prendere visione delle opzioni attinenti alla durata, il tasso di interesse, gli importi lordi e molto altro.

Prestiti Inps ex Inpdap, il Piccolo prestito e il Pluriennale diretto

Sia il Piccolo prestito che il Prestito pluriennale diretto fanno riferimento all’Inps, sono dei prestiti diretti ex Inpdap. Hanno in comune la platea di potenziali beneficiari: dipendenti pubblici e pensionati iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Sono comunque proposte molto differenti sotto vari punti di vista, non ultimo il tasso di interesse. Il TAN fisso del Piccolo prestito corrisponde al 4,25% mentre quello del Pluriennale diretto è 3,50%.