Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

I Bonus Bebè si trasformano in prestiti agevolati

La Legge di Stabilità ha introdotto delle novità riguardo i Bonu Bebè che da voucher a fondo perduto diventano dei prestiti agevolati.

Diverse sono le spese che le famiglie italiane sono costrette a sostenere, spese che spesso mettono a dura prova il bilancio mensile di una famiglia italiana, in alcune circostanze soprattutto per l’acquisto di un elettrodomestico o anche per sopperire a un guasto diventa più semplice ricorrere all’uso di un prestito agevolato.

Chiedere un prestito agevolato risulta la scelta immediata e semplice per molte persone, che affrontano la spese con più serenità, inoltre è possibile scegliere il metodo di restituzione dell’intero finanziamento rispetto alle proprie esigenze, come la cessione del quinto, ovvero verrà trattenuto un importo non superiore al 20% dal totale della busta paga o dalla pensione mensile.

Ma una delle novità introdotte dalla Legge di Stabilità è la trasformazione dei voucher a fondo perduto per i Bonus Bebè in prestiti agevolati, sicuramente l’arrivo di un figlio comporta numerose spese per l’acquisto di tutti gli oggetti utili al nascituro, fino all’anno scorso infatti venivano erogati dall’Inps dei voucher di 300 euro .

Oggi con l’approvazione della Legge di Stabilità i voucher a fondo perduto sono stati trasformati in prestiti agevolati, dei veri e propri prestiti che verranno restituiti in massimo cinque anni.

I prestiti agevolati potranno essere richiesti sia dai neo genitori ma anche dalle famiglie che hanno deciso di adottare un bambino, è possibile ricevere un prestito agevolato di massimo 5 mila euro, somme che non sono vincolate all’acquisto di un particolare bene ma che potranno essere utilizzati per qualsiasi tipologia di spesa.