Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Bonus 1200 euro per dipendenti Inpdap che assistono familiari

Bonus 1200 euro Inpdad: di cosa si tratta?

L’Inpdap mette a disposizione un sostanzioso bonus per coloro che prestano assistenza ai propri familiari disabili. Si tratta di una iniziativa dall’alto valore sociale e che cerca di dare una mano a chi ha a carico anzini non autosufficiente. Insomma, un’opera che incoraggia e premia il welfare familiare e che supplice a una mancanza dello Stato.

E’ possibile ottenere fino a 1200 euro al mese. Si parte però da 400. La cifra non è vincolata al reddito ma alla tipologia dell’assistenza che si presta (in definitiva alle ore giornaliere impiegata per curare il malato).

Il nome ufficiale di questo “bonus 1200 euro” è Homecare Premium ed è attivo ormai da qualche mese.

Bonus 1200 euro requisiti: una guida esaustiva

Quali sono i requisiti per accedere al bonus. In primo luogo, è necessario che chi presta la propria opera sia un dipendente pubblica e sia iscritto nei registri dell’Inpdap. In secondo luogo, è necessario che anche l’aziano venga registrato, nello specifica con la qualifica di “familiare”. Dopodiché, è necessario compilare un modulo. E’ possibile farlo online o negli uffici dell’ente. E’ necessario anche usufruire di un Isee valido.

L’Home care premium è una misura “privata” e quindi non riguarda la totalità di enti e amministrazioni. Si tratta semplicemente di una convenzione stipulta tra alcuni di questi soggetti è l’Inpdap. E’ quindi consiglibile verificare sul sito ufficiale chi ha sottoscritto la convenzione (Asl, municipi etc).