Il sito inpdap-prestiti.it non è in alcun modo collegato ad INPS ed INPDAP, è solo un blog informativo NON ufficiale dedicato ai dipendenti ed ex dipendenti ora pensionati pubblici.

Assegno nucleo familiare pensionati 2014

Assegno nucleo familiare pensionati 2014: a chi spetta?

L’assegno nucleo familiare è una prestazione volta a sostenere il reddito delle famiglie dei pensionati del Fondo pensioni lavoratori dipendenti, dei Fondi speciali di previdenza o dell’Enpals, con un reddito complessivo al di sotto dei limiti stabiliti per legge ogni anno.

Non hanno diritto all’assegno nucleo familiare pensionati 2014 invece i pensionati iscritti alle gestioni speciali dei lavoratori autonomi (artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri). Questi hanno però diritto alle quote di maggiorazione per carichi di famiglia.

L’importo dell’assegno e la sussistenza del diritto al contributo dipendono dal reddito del nucleo familiare, dal numero dei suoi componenti e dalla tipologia del nucleo familiare stesso. Ogni anno vengono pubblicate delle specifiche tabelle contenenti gli importi e le fasce reddituali. Tali parametri hanno validità dal 1° luglio dell’anno corrente al 30 giugno successivo.

Erogazione e importi dell’assegno nucleo familiare pensionati 2014

L’erogazione dell’assegno nucleo familiare pensionati 2014 decorre dalla data di inizio della pensione e la spetta dal primo giorno del mese di erogazione della pensione, durante il quale insorge il diritto, fino alla fine del mese in cui cessa il diritto stesso. Il pagamento della prestazione è contestuale a quello della mensilità della pensione.

È possibile per il coniuge del pensionato, avente diritto all’ANF, ottenere l’erogazione della predetta prestazione anche se non è titolare di un trattamento pensionistico. Il diritto alla prestazione e l’importo dell’assegno sono comunque definiti in relazione alla domanda presentata dal pensionato avente diritto all’ANF, mentre la facoltà riconosciuta al coniuge si riferisce unicamente al pagamento della prestazione.

La richiesta di fruizione dei contributi a sostegno del reddito da parte del coniuge può essere presentata anche successivamente alla richiesta dell’assegno per nucleo familiare presentata dal pensionato. È necessario presentare la domanda redatta sugli appositi modelli.

Come presentare la domanda per assegno nucleo familiare pensionati 2014

La richiesta per l’assegno al nucleo familiare può essere presentata contestualmente alla domanda di pensione, oppure a parte. I titolari di pensione a carico dell’Inps possono presentare la domanda, esclusivamente per via telematica, alla sede che ha in carico la prestazione.

All’istanza devono essere allegati un’autocertificazione attestante la composizione del nucleo familiare e una dichiarazione reddituale attestante i redditi dello stesso nucleo. Nel caso in cui la domanda venga presentata dopo l’insorgenza del diritto, gli arretrati spettanti verranno corrisposti entro 5 anni dalla prima erogazione.

Le modifiche del nucleo familiare (matrimoni, separazioni, decessi dei componenti ecc..) e dei redditi percepiti (cessazione del rapporto di lavoro, pensionamento, ecc) dovranno essere comunicate all’Istituto entro 30 giorni allegando, se necessario, i nuovi modelli reddituali.