Prestiti per ristrutturazione casa

Quali sono i prestiti inpdap per ristrutturazione della casa?
Si tratta di una forma di finanziamento promossa dall'Istituto creata per sostenere gli scritti che vogliono affrontare gli oneri di manutenzione e miglioramento della prima casa di proprietà. Allo stesso modo il prestito può essere impiegato per ripagare le spese straordinarie condominiali oppure quelle di installazione degli impianti di energia rinnovabile.

Quali sono i requisiti per accedere a inpdap prestiti per ristrutturazione?
Possono inoltrare la loro richiesta tutti lavoratori dipendenti dell’amministrazione pubblica o statale: categorie diverse, che vanno dagli insegnanti ai militari. È necessario aver maturato almeno quattro anni di anzianità lavorativa.

Per quanto riguarda i pensionati, invece, non si deve aver compiuto i 60 anni di età, anche nell’eventualità in cui risultino cattivi pagatori. Se siete dei neo assunti, è richiesta la presenza di una terza persona garante.

  

Confronta gratis i migliori prestiti INPS INPDAP

Più preventivi richiedi e maggiori possibilità avari di trovare il miglior prestito per dipendenti e pensionati tramite cessione del quinto dello stipendio.

Fra l'altro l'esito della fattibilità ti verrà dato in pochi minuti e l'erogazione in 48 ore, se confermerai il tutto.

Provare non costa nulla perchè il preventivo per il calcolo della rata del finanziamento è GRATUITO e SENZA IMPEGNO.

>>> Preventivo gratis e senza impegno: calcola la tua rata <<<

Le domande devono essere presentate all’amministrazione di competenza. Se siete lavoratori dipendenti, il punto di riferimento è costituito dagli uffici territoriali dell’Inpdap.

Per i pensionati (ma anche per gli stessi dipendenti) risultano pertinenti le agenzie di mediazione creditizia del territorio. Il beneficiario del prestito non potrà godere di un importo superiore ai € 30.000 (la soglia minima è invece costituita da € 10.000).

Per fruire del prestito ristrutturazione casa il richiedente deve allegare alla domanda le copie dei preventivi e le fatture degli interventi svolti, nonché le relative spese da sostenere. L’ammortamento implica una data tasso fisso, il cui importo è inferiore o equivalente ad un quinto della mensilità netta dello stipendio o pensione.

La rata si compone di una quota capitale, di una quota d’interesse e di una quota assicurativa rischio vita ed impegno. Questa solleva i familiari del richiedente da ogni responsabilità e potenziare ripercussione finanziaria.

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: