Requisiti per i prestiti inpdap

Quali sono i requisiti per i prestiti inpdap?
L’Inps Gestione Dipendenti Pubblici, tra le sulle attività, prevede un’offerta di finanziamenti a tassi agevolati per i lavoratori, pensionati e famiglie. L’erogazione può venire da parte dell’istituto oppure da banche e società finanziarie convenzionate.
La condizione essenziale per poter fruire dei prestiti è l’iscrizione al fondo di credito.

Tale Fondo è alimentato dalla contribuzione obbligatoria degli iscritti alla gestione dipendenti pubblici, e da quella volontaria di pensionati, lavoratori e pensionati pubblici iscritti ad altri enti o istituti aderenti al Fondo.

Prestiti inpdap requisiti. Con l’iscrizione al Fondo si ha diritto a una serie di prerogative:

  • Gli iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici e i pensionati pubblici di altre amministrazioni hanno la facoltà di fruire di tutte le prestazioni creditizie, siano esse dirette che in convenzione.
  • Per quanto attiene i pensionati della gestione dipendenti pubblici, questi possono accedere alle prestazioni creditizie direttamente erogate dall’Istituto (piccolo prestito, prestito pluriennale diretto e mutuo ipotecario).

A partire dal 1 ottobre 2011 sono entrati in vigore i nuovi regolamenti relativi all’erogazione dei mutui e dei prestiti agli iscritti della gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Con esse abbiamo: l’introduzione del piccolo prestito quadriennale; la rimodulazione e aumento dei tetti previsti per le diverse causali che danno titolo al prestito, in relazione alla gravità delle situazioni tutelate; l’estensione della possibilità di chiedere il prestito per l’acquisto della casa di abitazione dei figli.

Nelle novità dei mutui ipotecari figurano le semplificazioni nella tipologia di documenti da presentare a corredo delle domande; la graduatoria solo se la disponibilità quadrimestrale di risorse economiche è inferiore alle richieste.

I prestiti disponibili sono: piccolo prestito, prestiti pluriennali diretti, prestiti pluriennali garantiti. Per maggiori informazioni visitate il nostro portale per approfondimenti.

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: