Perché scegliere prestiti personali Fiditalia e cessione del quinto

Cessione del quinto Fiditalia: vantaggi e condizioni

Sebbene la crisi economica abbia terminato la sua fase più acuta, l’accesso al credito è spesso una necessità per quanti si trovano a dover affrontare spese importanti. Situazione in cui i prestiti personali Fiditalia possono risultare un’offerta senza dubbio interessante.

Fiditalia propone infatti diverse soluzioni di prestiti sia tramite cessione del quinto, che come tradizionali prestiti personali.

Iniziamo ad analizzare l’offerta parlando di Quintocè, prodotto su cessione del quinto che prevede la possibilità per lavoratori dipendenti e pensionati di ottenere credito grazie al reddito fisso percepito.

La cessione del quinto prevede infatti rate mensili detratte direttamente dalla busta paga o dalla pensione del beneficiario. Come suggerisce il nome, la rata mensile del finanziamento non può eccedere il 20% di pensione o stipendio netto.

La somma finanziabile viene definita in sede di domanda, in base al reddito percepito dal richiedente. Il tasso di interesse è fisso e l’ammortamento non può estendersi oltre 120 mesi (10 anni). La normativa vigente prevede inoltre la sottoscrizione obbligatoria di una polizza contro il rischio vita e il rischio impiego (solo per i dipendenti).

Fiditalia prestiti personali 2018

Diversa invece la questione per i prestiti personali Fiditalia. In questo caso infatti abbiamo tre prodotti: Multipremia, Fidiamo e Unika.

Tutti e tre i finanziamenti permettono di ottenere fino a un massimo di 30 mila euro e il rimborso si estende non oltre 84 mesi. Tuttavia ogni prodotto ha caratteristiche differenti. Multipremia è pensato per premiare i debitori puntuali con una periodica riduzione della rata di ammortamento. Fidiamo invece è il classico prestito personale a tasso fisso. Il prestito Unika infine è dedicato al consolidamento debiti e permette di riunire più finanziamenti in una sola rata di ammortamento.

Per maggiori informazioni sui prestiti Fiditalia vi rimandiamo al sito ufficiale della finanziaria.

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: