Richiesta piccolo prestito Inpdap on line tempi di erogazione e domanda

Prestiti Inpdap a tassi agevolati: le condizioni dell’offerta

I prestiti Inps ex Inpdap sono finanziamenti a tasso di interesse agevolato concessi dall’ente previdenziale in favore di dipendenti e pensionati pubblici. Trattandosi di prodotti concessi da un ente previdenziale, le condizioni per la concessione sono lievemente diverse da quelle previste per i finanziamenti tradizionali. In questo approfondimento vedremo le condizioni per la richiesta piccolo prestito Inpdap on line tempi di erogazione.

La prima cosa da chiarire è che i prestiti Inpdap si dividono in due categorie di prodotti: piccoli prestiti e prestiti pluriennali. In entrambi i casi la concessione del capitale avviene direttamente da parte dell’Inps, tramite un apposito Fondo credito: la Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

I piccoli prestiti danno accesso a somme relativamente basse, che vanno da una a otto mensilità di stipendio o pensione. Possono durare 12, 24, 36 o 48 mesi e il tasso di interesse è sempre fisso al 4,25%. I prestiti pluriennali permettono di ottenere somme anche oltre i 50 mila euro con rimborso in 5 o 10 anni. Il tasso di interesse è fisso al 3,5%.

Domanda e tempi di erogazione dei prestiti Inpdap

Viste le caratteristiche dei finanziamenti Inpdap, passiamo alla questione prestito pluriennale e piccolo prestito Inpdap on line tempi di erogazione. I tempi per la concessione del finanziamento sono definiti dall’ente previdenziale e ovviamente sono più dilatati di quelli previsti per i prestiti concessi da banche e finanziarie.

Nello specifico, per i piccoli prestiti sono necessari circa 60 giorni a far data dal giorno in cui viene trasmessa la richiesta. Per i prestiti pluriennali invece i tempi di erogazione sono di circa 90 giorni.

Per quanto attiene alla domanda di prestito, va presentata per via telematizzata. I dipendenti pubblici inviano la richiesta per il tramite dell’Amministrazione di appartenenza. I pensionati pubblici invece possono scegliere se presentare la richiesta tramite il Contact center dell’Inps, oppure utilizzare l’apposito servizio online.

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: