Inpdap Area Riservata

Area riservata Inpdap: quali sono i servizi?

Per fruire dei servizi dell’Area riservata Inps, è necessario disporre di un PIN, ovvero un codice segreto di identificazione personale. Il PIN è di due tipologie, “online” oppure “dispositivo”.

Dobbiamo tuttavia rilevare che il PIN online non basta per completare l’iter procedurale utile a godere dei servizi online, per cui è previsto l’uso del PIN dispositivo. Quest’ultimo è definito per assicurare maggiore trasparenza sull’identità del richiedente.

A dispetto del codice online, il PIN dispositivo è rilasciato solo dopo che l’utente è stato identificato oppure abbiamo inviato una copia di un documento di riconoscimento. Con lo scopo di semplificare l’accesso ai servizi telematici, dal 1° marzo 2013 il numero dei caratteri che strutturano il PIN è stato condotto da 16 a 8.

Troviamo un PIN iniziale composto da 16 caratteri, ed è fornito durante la fase di assegnazione di un nuovo PIN oppure di ripristino per smarrimento. Dopo il primo accesso, l’utente deve generarne un nuovo di 8 caratteri. Ogni accesso successivo deve essere eseguito con PIN da 8 caratteri.

Inpdap area riservata: come richiedere il PIN?

La richiesta del PIN può essere eseguita:

presso gli sportelli delle sedi Inps (PIN dispositivo);

on line, sul sito www.inps.it, attraverso la procedura “PIN online”> “Richiedi PIN”;

tramite Contact Center Inps chiamando il numero verde 803 164; per le chiamate da telefoni cellulari è disponibile il numero 06 164164, a pagamento in base al piano tariffario del gestore telefonico del chiamante;

con l’attivazione del PIN preassegnato da Inps, i cui primi otto caratteri sono trasmessi all’utenza tramite lettera, in occasione di comunicazioni periodiche (solo PIN on line).

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: