Prestiti inpdap per l’acquisto della prima casa

Caratteristiche dei prestiti inpdap acquisto prima casa.

L’inpdap offre dei prodotti finanziari rivolti all’acquisto della prima casa, una soluzione speciale e particolarmente conveniente per le categorie di lavoratori e pensionati che vi possono rientrare.

I prestiti inpdap acquisto prima casa vengono erogati dall'Istituto Nazionale Per i Dipendenti dell'Amministrazione Pubblica. Non tutti possono fruire delle possibilità assicurate da questa soluzione creditizia, l’accesso riservato da alcune selezionate categorie.

Il primo requisito indispensabile è l’iscrizione alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, cui dobbiamo aggiungere un’anzianità effettiva di almeno tre anni al fondo credito.

Perché la vostra domanda venga accolta la prima casa non deve rientrare nelle caratteristiche delle abitazioni di lusso, ossia le categorie catastali A/2, 3, 4, 5, 6, 7.

  

Confronta gratis i migliori prestiti INPS INPDAP

Più preventivi richiedi e maggiori possibilità avari di trovare il miglior prestito per dipendenti e pensionati tramite cessione del quinto dello stipendio.

Fra l'altro l'esito della fattibilità ti verrà dato in pochi minuti e l'erogazione in 48 ore, se confermerai il tutto.

Provare non costa nulla perchè il preventivo per il calcolo della rata del finanziamento è GRATUITO e SENZA IMPEGNO.

>>> Preventivo gratis e senza impegno: calcola la tua rata <<<

Grazie ai prestiti inpdap acquisto prima casa è possibile procedere anche con l’acquisto di un posto auto o di un box, qualora risulti pertinenti all’abitazione. Il massimale di spesa però deve rimanere invariato, ossia € 300.000.

Gli iscritti alla “Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali” devono disporre di un’anzianità di iscrizione e contribuzione di almeno tre anni. Al momento della presentazione della domanda gli iscritti devono risultare inoltre titolare di un regolare contratto di lavoro a tempo indeterminato

La domanda deve essere inoltrata all’ufficio provinciale o territoriale inpdap competente. La competenza è definita dalla semplice collocazione sul territorio nel quale è posta l’abitazione oggetto della richiesta del prestito.

La concessione di prestiti è regolata da una graduatoria. Per ogni quadrimestre, terminato il periodo utile per la presentazione delle domande richiesta mutui, l’ufficio provinciale territoriale stila la graduatoria in base a certi criteri, ossia composizione dei nuclei familiari e il reddito familiare imponibile.

Nell’eventualità di un pareggio, la vita è assegnata in base al periodo di anzianità di iscrizione alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: